Autore: Giacomo Callegari

Da molti anni ormai si sente parlare dei benefici della fangoterapia. Vediamo dunque quali sono i principali effetti benefici che ha sul corpo – e anche sulle mente:

  • azione antinfiammatoria: le alghe e i microrganismi disciolti nell’argilla e nell’acqua termale producono glicolipidi ad alta azione antiinfiammatoria, efficaci quanto il cortisone ma privi di effetti collaterali;
  • azione analgesica: le sostanze contenute nel fango stimolano la produzione di endorfine e quindi aumentano la soglia di sensibilità al dolore;
  • stimolazione della circolazione: grazie al calore si verifica una vasodilatazione che permette un corretto afflusso del sangue in tutto il corpo;
  • effetto detox: grazie alla sudorazione l’organismo espelle le tossine e assorbe i sali minerali contenuti nel fango.

Il fango termale delle zone dei Colli Euganei in Veneto, nello specifico quello di Abano, Montegrotto e Battaglia, è ricco di Phormidium ETS-05, uno speciale cianobatterio in grado di conferire al fango un elevato potere antiinfiammatorio e curativo. Per questa sua particolarità, il fango di Abano è l’unico brevettato presso l’ufficio Europeo dei Brevetti e viene considerato come un vero e proprio trattamento medico. Infatti è possibile servirsi del ticket sanitario per poter avere accesso alle cure di fangoterapia e bagni termali, grazie alle convenzioni degli hotel e centri della zona con il Sistema Sanitario Nazionale.

Il trattamento è diffuso in quattro tempi, di cui solo il primo riguarda l’utilizzo diretto del fango.

  • Il fango caldo (38°-42°) viene applicato sulle zone interessate dall’infiammazione, avendo cura di essere graduali nell’ applicazione e di evitare il petto e la testa, e viene lasciato in posa dai 15 ai 30 minuti.
  • Trascorso il tempo stabilito ci si sottopone ad una doccia calda e ad un bagno in acqua termale per circa 10 minuti.
  • Successivamente bisogna attendere per circa 30 – 60 minuti a riposo, avvolti in asciugamani caldi, per permettere al corpo di assorbire le sostanze benefiche e di espellere le tossine e le impurità attraverso la sudorazione.
  • Infine, ci si sottopone ad una serie di massaggi ad effetto tonificante o rilassante per stimolare la circolazione e il drenaggio dei liquidi.

Il fango termale è utile anche per i trattamenti estetici

I trattamenti di fangoterapia sono indicati per la cura dell’artrosi, dell’osteoporosi, dell’artrite, del mal di schiena e di molte altre patologie muscolari e ossee.

Tuttavia è possibile sfruttare le proprietà benefiche dei fanghi termali anche per scopi estetici, per curare la cellulite o per liberare la pelle del viso dalle impurità. Nel caso della cellulite, il fango fa aumentare la temperatura della pelle, dilatare i capillari, favorire la circolazione del sangue e soprattutto dei liquidi, che con il loro accumulo danno vita ai fastidiosi inestetismi; nel caso del peeling viso, è nuovamente il calore il responsabile degli effetti positivi, liberando i pori e attenuando gli arrossamenti grazie alle proprietà antiinfiammatorie del fango di Abano e Montegrotto.

Read Full Article

Non tutti possiamo permetterci una Jacuzzi in veranda, ma per fortuna le vasche e le docce di ultima generazione hanno sempre più spesso dei getti d’acqua concentrati che possono fungere da idromassaggio.

Ma il massaggio subaqueo è utile soltanto per rilassarsi? No, ha dei benefici sia medici che estetici.

Dal punto vista medico, l’idroterapia favorisce la circolazione sanguigna e linfatica, attenua i dolori articolari e muscolari (gli effetti benefici della fisioterapia in acqua sono sempre più riconosciuti), cura i sintomi dell’insufficienza venosa.

Dal punto di vista estetico, la pressione dell’acqua favorisce il drenaggio dei liquidi e aiuta a diminuire la cellulite o a prevenirne la comparsa. È un ottima soluzione anche per aumentare la tonicità muscolare, soprattutto se si alternano getti d’acqua caldi e freddi.

A tutti questi benefici si aggiunge poi l’aspetto psicologico, non meno importante per il benessere del nostro corpo: prendersi qualche ora senza pensare a nulla, dedicandoci alla cura di noi stessi, può migliorare notevolmente la nostra salute.

Per questo motivo sempre più spesso si ricorre ad una giornata in spa o in un centro benessere, dove insieme ai massaggi classici con gli oli profumati, ci si sottopone ai massaggi subaquei.

La zona dei Colli Euganei è perfetta per chi vuole sfruttare appieno i benefici del massaggio subaqueo, perché le acque termali aumentano l’efficacia del getto d’acqua grazie al calore e ai sali minerali disciolti in esse.

L’acqua dei Colli è definita salso-bromo-iodica e può essere arricchita con l’ozono: è molto utile anche per la riabilitazione e la fisioterapia, perché il peso del corpo immerso in una di queste piscine calde è alleggerito del 90% ed è molto più facile compiere dei movimenti altrimenti faticosi e dolorosi.

Le città termali più importanti della zona sono Montegrotto e Abano, servite dai mezzi pubblici e di facile accesso in auto.

Molti hotel di Abano Terme propongono delle offerte benessere per tutto il mese di ottobre, comprensive di trattamento benessere e pernottamento. Ottobre è il mese ideale per cominciare a prendersi cura di sé, una volta passate le vacanze estive e superato la fase del (traumatico) ritorno a lavoro: il corpo non è ancora stanco e lo stress non si è ancora accumulato, ma con la giusta dose di coccole e massaggi, avrà la carica e la resistenza per affrontare tutto l’inverno.

Inoltre, la zona di Abano offre interessanti spunti per tour enogastronomici grazie ai quali degustare i 13 vini dei Colli Euganei, alcuni dei quali sono eccellenze venete conosciute a livello internazionale!

Read Full Article

 

 

Le acque termali di Abano Terme vengono definite acque ipertermali e ipermineralizzate, le proprietà curative sono riconosciute dal Sistema Sanitario Nazionale e possono essere fatte direttamente nelle strutture ricettive di Abano Terme.

Ogni Hotel possiede infatti un pozzo privato, dal quale viene presa l’acqua termale usata nelle piscine, nelle vasche idromassaggio, nei trattamenti inalatori e nella preparazione dei fanghi termali. Questi cicli terapeutici vengono usati come terapia complementare e perfezionamento delle cure tradizionali di pazienti affetti da:

  • Osteoporosi
  • Patologie post- traumatiche dovute a fratture o interventi chirurgici
  • Patologie muscolo-scheletriche

Il paziente potrà recarsi dal medico di base per avere l’impegnativa medica utile ad accedere al ciclo di terapie, i pazienti non esenti pagheranno solamente il ticket corrispettivo per la prestazione. Una volta raggiunto l’hotel termale l’ospite dovrà consegnare l’impegnativa al personale medico sanitario presente nella struttura.

Il direttore medico sanitario valuterà lo stato di salute del paziente ed effettuerà la visita medica indispensabile all’accesso delle cure per programmare il ciclo terapeutico del paziente. Il responsabile sanitario definirà il numero di sedute e il tempo di posa nei fanghi termali e la durata delle sedute di balneoterapia. I pazienti potranno usare il ticket per un solo ciclo terapeutico annuale da effettuare nei primi 60 giorni successivi all’inizio della prima cura.

L’impegnativa del medico di base può essere usata per uno di questi cicli annuali di cure:

  • Fanghi e bagni termali: 12 fanghi + 12 bagni terapeutici
  • Fangoterapia: 12 fanghi + 12 docce di annettamento
  • Balneoterapia: 12 bagni terapeutici
  • Inalazioni: 12 inalazioni + 12 aerosol
  • ​Terapia inalatoria: 12 insufflazioni endotimpaniche e 12 cure inalatorie
  • Terapia vascolare: 12 bagni terapeutici con idromassaggi

Nelle strutture ricettive di Abano Terme è possibile fare un percorso di riabilitazione motoria altamente curativo, i pazienti saranno seguiti da personale medico-sanitario specializzato e ospitati in un ambiente confortevole, familiare, rilassante e ricco di stimoli.
L’Hotel Terme Bologna, a pochi passi dalla zona pedonale di Abano terme, grazie al suo staff specializzato ed al suo centro termale interno offrono tutta la preparazione necessaria per seguire i pazienti durante le terapie. Potrete, inoltre, completare la vostra riabilitazione approfittando di un una vacanza termale completa attraverso la quale conoscere uno straordinario territorio come quello dei Colli Euganei che offre un patrimonio culturale ed enogastronomico unico. Per conoscerlo potrete approfittare di passeggiate con le biciclette messe a disposizione dall’hotel oppure a piedi o ancora passeggiando attraverso i percorsi naturalistici presenti. Completano il vostro soggiorno una cucina tradizionale con prodotti di stagione e un contesto rilassante con piscina termale esterna e un magnifico giardino in cui rilassarsi durante il giorno.

 

Read Full Article