5 semplici consigli per il benessere del tuo cane

Come mantenere il benessere del proprio amico a quattro zampe? Premesso che il veterinario resta sempre il punto di riferimento per la cura e la prevenzione delle malattie, è importante seguire alcune buone regole per garantire la corretta crescita del cane. Del resto il pet merita le dovute attenzioni e il massimo rispetto. Si tratta di piccole accortezze che verranno ripagate nel tempo.

 

L’alimentazione prima di tutto

Il mantenimento del benessere di ogni cane comincia dalla somministrazione di un cibo che sia bilanciato e completo. Non si tratta solo di acquistare crocchette o umido qualitativi, ma è fondamentale abbinarli alle condizioni specifiche del pet. L’alimentazione, pertanto, deve essere associata alla taglia, al peso, all’età, alla razza e alle condizioni fisiologiche dell’animale. Nella scelta del cibo si dovranno tenere in considerazioni anche i cambiamenti stagionali ed eventuali intolleranze. L’acqua fresca e pulita non deve mai mancare e bisogna intensificarne l’apporto durante la primavera e l’estate.

L’attività fisica

I cani, soprattutto quelli dall’indole pigra e che sono abituati a vivere tante ore in appartamento, hanno la tendenza ad ingrassare. Esattamente come accade per gli esseri umani è fondamentale intervenire per mantenere il peso forma. Le belle giornate sono le occasioni giuste per iniziare a fare movimento. Giocare all’aperto, correre o fare lunghe passeggiate rappresentano momenti per intensificare il rapporto con il proprio cane, ma anche efficaci sistemi per smaltire il peso in eccesso.

Esercizi per la mente

L’attività fisica non basta. Un cane deve essere stimolato anche mentalmente, con esercizi mirati e divertenti. L’attivazione mentale è importante anche per prevenire o risolvere alcuni problemi comportamentali e compulsivi, come l’aggressività, l’eccessiva rumorosità, il farsi male o i dispetti. Un bravo padrone potrebbe, ad esempio, nascondere la pappa in modo da impegnare il proprio cane nel ritrovarla. Anche il rosicchiare è un valido sistema per calmare e rilassare l’animale. A questo proposito, in commercio esistono tanti giochi e attrezzi specifici, ma è possibile anche organizzare attività coinvolgenti a costo zero come il classico nascondino.

La corretta educazione

Il benessere del cane è strettamente legato all’educazione. Le regole devono essere impartite preferibilmente sin dai primi mesi di vita, ma è fondamentale usare sempre un tono fermo e rispettoso. Il cane deve essere messo in condizioni di capire cosa può fare e quello che è invece vietato. La comunicazione si deve basare su comandi e gesti semplici con esercizi frequenti. Inoltre, per favorire l’apprendimento bisogna premiare l’animale, ovvero ricompensarlo con piccoli snack e coccole quando fa qualcosa di corretto. Si consiglia di non utilizzare lo stesso cibo che viene dato abitualmente, perché il cane potrebbe confondere il premio con il momento della pappa.

La prevenzione

Le cure preventive devono avere la massima priorità, in modo da poter intervenire in tempo in caso di problemi. Si parte con le toelettature regolari che aiutano a mantenere il manto sano e a scoprire l’insorgenza di eventuali patologie o la presenza di zecche e pulci. Anche le vaccinazioni e le visite periodiche dal veterinario sono fondamentali per contrastare le malattie e proteggere il cane. Un padrone attivo che cura il benessere del pet si preoccuperà anche dell’igiene applicando, ad esempio, prodotti specifici contro i parassiti. Non solo. Quotidianamente occorre provvedere alla pulizia di zampe, occhi e orecchie ed eliminare la presenza di eventuali secrezioni. In caso di anomalie non bisogna esitare e chiamare il veterinario per ottenere ogni delucidazione.

You might also like