A tutto verde contro lo stress

A tutto verde contro lo stress

Combattere lo stress grazie al pollice verde. una recente ricerca dell’Università americana di Harvard mette in evidenza i benefici che il giardinaggio può avere sullo spirito, con non poche sorprese. Dedicarsi a questa attività, infatti, aiuta il cervello a restare in forma e migliora l’umore.

Un aiuto contro la malattia del nostro tempo. Lo stress è una patologia sempre più diffusa. Le corse quotidiane, la necessità di conciliare aspetti diversi della vita, concentrandoli in poco tempo. La crescente preoccupazione per il proprio lavoro. Tutti questi elementi sono cause scatenanti di una vera e propria patologia che colpisce indistintamente uomini e donne. Uno studio di Harvard ha messo in evidenza come il giardinaggio rappresenti un’arma importante contro questo nemico invisibile, tanto da abbassare il rischio che sfoci in una patologia depressiva del 30 per cento.

Una palestra per il cervello. Il primo beneficio diretto è quello che il giardinaggio ha sul cervello. Questa attività, infatti, aiuta i neuroni a rimanere sempre attivi e in forma. Il giardinaggio contribuisce a sviluppare il ragionamento e a mantenere la mente lucida. Una palestra per il cervello e la creatività chiamata a sbizzarrirsi per individuare le composizioni migliori, le organizzazioni più funzionali.

Stop rischio depressione. Il giardinaggio, secondo gli studiosi americani, è un perfetto antidepressivo. In realtà, anche studi delle Università di Bristol e di Londra confermano il potere terapeutico che la terra ha sull’uomo in relazione a questa complessa patologia. Perché? Perché la terra contiene mycobacterium vaccae, un elemento che attiva i neuroni produttori di serotonina.

A tutto relax. Il giardinaggio, inoltre, favorisce un approccio diverso con l’elemento tempo. Il coinvolgimento diretto con la natura, infatti, favorisce un distacco temporaneo da orologi e sveglie, consentendo alla mente e al fisico di rilassarsi e tirare un sospiro di sollievo dal tran tran quotidiano. Il pollice verde aiuta a distendere la mente, avvolge il giardiniere in una realtà fatta di colori e morbidezza, cucendogli addosso un abito nuovo, fatto di rapporto diretto con la natura.

Cosa non può mancare a un novello giardiniere. Scegliere il verde, quindi, è una soluzione ottima per recuperare un po’ del proprio tempo e rilassare la mente. Che si tratti di un giardino, di un balcone o di una pianta da appartamento, ogni soluzione può trovare la sua piccola oasi. Ma cosa non può mancare nella cassetta degli attrezzi di un giardiniere perfetto? Gli attrezzi del mestiere sono davvero tanti e possono essere acquistati anche on line, basta dare uno sguardo alla vasta scelta di Giffi Market.

Iniziamo dall’abc. Ci sono alcuni elementi però che rappresentano proprio l’abc del novello giardiniere. A partire, ad esempio, dal kit composto da guanti e poggia ginocchia, perfetto per proteggere le part del corpo più esposte a rischi nel corso di questa attività. Niente spine pericolose e un comodo sostegno per le ginocchia. Per chi è alle prime armi, un’ottima idea può essere quella di sottoscrivere un abbonamento a una rivista specializzata. Un’occasione per imparare e restare sempre informati sulle tendenze del mercato e sulle nuove tecniche per prendersi cura del proprio verde. Molto utile è anche dotarsi di una stazione meteo personalizzata, un dispositivo che permette di misurare la temperatura e l’umidità della zona dove sono collocate le piante.