Autore: admin

Data la relazione intrinseca della fragranza con il nostro senso dell'olfatto, potrebbe sembrare strano persino contemplare l'acquisto di una bottiglia di eau de toilette senza prima annusare. Ma allo stesso modo in cui ora compriamo vestiti senza provarli, un numero sempre maggiore di utenti acquista i profumi online senza averli mai provati. Grazie alla creazione loghi e marchi aziendali, la vendita sul web di profumi è sempre più intensa.

Ed è facile capire perché: c'è una miriade di fantastiche offerte per risparmiare denaro da fare online e acquistare da un sito web è sia veloce che conveniente. Inoltre, se vivi a chilometri dal più vicino grande magazzino o farmacia, acquistare la tua fragranza online potrebbe essere la tua unica opzione.

Iniziare una ricerca

La maggior parre delle persone oggi ricerca un prodotto online prima di acquistarlo. E l'acquisto di una fragranza non è diverso dall'acquisto di una TV con schermo al plasma o di un set di mazze da golf: è semplicemente il caso di armarsi di quante più informazioni possibili prima di fare clic sul pulsante "Acquista ora". Per questo forse creare landing page è diventato fondamentale per gli e-commerce che sponsorizzano e vendono profumi.

Come per qualsiasi cosa tu possa acquistare online, vale sempre la pena di verificare cosa dicono le persone reali sul tuo potenziale acquisto. Ci sono alcuni grandi blog e siti web di fragranze che offrono recensioni oneste. Un prezzo elevato non significa necessariamente che la fragranza sarà buona; e non tutte le fragranze poco costose sono cattive.

Importanza di nome e colore della boccettina

Il nome è spesso utile per identificare il carattere di una fragranza. Parole come 'intenso', 'estremo', 'buio', 'notte', 'passione', 'fraiche' e 'acqua' trasmettono tutti un senso dell'umore e dell'intensità di un profumo.

Fragranze come Boss Bottled Night, Nuit d'Issey e Bvlgari Man Black, ad esempio, saranno ricche e calde e sono progettate per essere sfoggiate per la sera, mentre Versace Man Eau Fraîche e Davidoff Cool Water sono leggere, fresche e migliori adatto per il giorno.

I profumi con notte o nero nel titolo (in alto) sono probabilmente ricchi e caldi, mentre quelli con acqua o fraiche (in basso) sono in genere freschi e leggeri

Non sarai sempre in grado di raccogliere la natura di una fragranza dal suo nome, quindi, quando non ci riesci, vale la pena dare un'occhiata più da vicino alla sua confezione.

L'industria pubblicitaria ha usato il colore come indicazione di prodotti per decenni – ed è lo stesso nel mondo della fragranza. Le confezioni di fragranze non riflettono sempre ciò che è contenuto nella bottiglia, ma ci sono occasioni in cui la confezione allude alla natura della fragranza all'interno

Read Full Article

Tra le patologie più comuni del piede c'è l'alluce valgo: responsabile di semplici inestetismi ma anche disturbi estremamente invalidanti. Una possibile soluzione per alleviare i disagi è l'utilizzo di particolari tutori in silicone come, per esempio, FootFix.

Disturbi provocati dall'alluce valgo

L'alluce valgo è una patologia che si manifesta con maggior frequenza nella popolazione femminile ed è causa di forti disagi. Dal punto di vista medico si tratta di una deformazione ossea che provoca, come immediata ed evidente conseguenza, una pronunciata protuberanza nella parte esterna del piede.

Oltre al grave inestetismo, questo disturbo spinge l'alluce progressivamente verso le dita più piccole del piede causando lo spostamento del primo osso metatarsale e una perdita dell'allineamento articolare. Il soggetto, provando dolore durante la camminata, cerca sollievo trovando una posizione più confortevole ma modificando la corretta postura. Tutto questo porta alla comparsa di uno stato infiammatorio spesso cronico e l'insorgere di manifestazioni dolorose di intensità variabile a seconda dei casi.

Per chi soffre di alluce valgo il solo gesto di indossare delle scarpe può rappresentare un vero supplizio. Le donne il più delle volte devono dire addio a calzature strette e fascianti e preferire modelli aperti molto più confortevoli. Allo stesso modo i tacchi alti sono praticamente messi al bando e anche chi pratica attività motorie come la corsa, è spesso costretto a dedicarsi ad altri sport. Nei casi più gravi viene compromessa la deambulazione, con il soggetto che fatica ad effettuare anche brevi spostamenti.

Alluce valgo: i possibili rimedi

L'alluce valgo viene trattato solo se causa effettivamente fastidio. Molte persone hanno la fortuna di poter convivere con la patologia senza manifestare alcun dolore. In caso contrario si può intervenire in maniera conservativa oppure per via chirurgica. Quest'ultima soluzione riguarda le situazioni più gravi in cui subentrano complicazioni come forme di artrite dell'articolazione.

Tra i metodi conservativi migliori ci sono gli analgesici, cerotti, speciali plantari ma soprattutto i tutori in silicone medicale come FootFix: indossandolo attorno all'alluce si proteggono le zone sensibili, ottenendo immediati benefici e potendo calzare un paio di scarpe con minime sensazioni dolorose o di bruciore. Un utilizzo protratto nel tempo può aiutare a riallineare l'articolazione e correggere problemi posturali.

Come utilizzare correttamente un tutore per alluce valgo

Il tutore FootFix, come altri prodotti simili, si utilizza con estrema facilità. È sufficiente infilarlo attorno all'alluce come fosse un guanto, creando una protezione con i punti di contatto all'interno della scarpa. Può essere indossato da uomini e donne di qualsiasi età senza alcuna eccezione. Indipendentemente dalla grandezza del piede, il materiale gommoso aderisce perfettamente alla cute assicurando ottima stabilità durante prolungate camminate oppure svolgendo intensa attività fisica.

L'unica accortezza necessaria è provvedere ad un lavaggio periodico per igienizzare il tutore, soprattutto durante l'estate o in caso di attività che prevede una notevole sudorazione. Si consiglia di pulirlo semplicemente sotto acqua corrente e lasciato asciugare all'aria aperta evitando una diretta esposizione ai raggi del sole.

FootFix, come ogni rimedio conservativo, non è un prodotto miracoloso che cura un alluce valgo nel giro di pochi mesi. In casi molto gravi l'unico rimedio è sottoporsi ad un intervento chirurgico, tuttavia offre un immediato sollievo attenuando le sensazioni di bruciore e di dolore e riducendo lo stato infiammatorio. Nelle situazioni meno complicate un suo utilizzo costante e prolungato nel tempo può riallineare l'articolazione e restituire una buona mobilità.

Read Full Article

Uno dei sogni che tutti, sia uomini che donne hanno in comune è quello di avere una piscina in casa propria. Dato l'alto numero di modelli disponibili, riuscire a scegliere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze non è semplice, la scelta inoltre dipende da molti fattori. Trattandosi si una struttura importante, uno dei consigli fondamentali è quello di acquistare un prodotto di qualità in quanto dovrebbe stare all'esterno e pronto all'uso per molto tempo. Soprattutto durante le giornate estive questo spazio diventa una vera e propria fonte di svago per tutta la famiglia e perciò deve essere attrezzata sia per grandi che per i più piccini. L'utilizzo che si ha intenzione di fare sarà una delle caratteristiche determinanti della scelta, come anche il numero di persone che devono utilizzare la piscina per definirne la misura, la scelta inoltre non può prescindere dal budget a disposizione di chi la installa e dallo spazio disponibile. Si può scegliere inoltre tra piscine gonfiabili, tubolari oppure in acciaio inox la soluzione sicuramente più duratura e valida nel tempo. Ecco qualche consiglio:

Le piscine autoportanti

Coloro che hanno a disposizione spazi minimi e non vogliono compromettere l'estetica del proprio giardino con dei costosi lavoro di ristrutturazione possono scegliere per la propria casa le cosiddette piscine autoportanti, queste piscine generalmente sono di forma circolare e solo il bordo superiore deve essere gonfiato per sostenere l'intera struttura. Il pregio di questa tipologia di piscina è che is può montare in modo facile e veloce senza alcun bisogno d'aiuto e ritirare quando non si utilizza più Questo aspetto è essenziale poiché una delle cose che questo modello di piscina teme di più sono le possibili forature che rovinano la struttura senza possibilità di ripararla. Adatta a coloro che decidono di fare un uso saltuario della piscina. Sono disponibili inoltre di diverse grandezze per assecondare le varie esigenze, uno dei modelli più economici.

Le piscine fuori terra frame

Questa seconda tipologia di piscina è molto più ampia e resistente rispetto a quella precedente, poiché è composta da un bordo esterno in grado di sorreggere la struttura che non è gonfiabile anche se composta da un telo in pvc. Questo è sicuramente il modello da considerare se la piscina è destinata ad essere utilizzata da molti bambini in quanto è resistente e duratura, può infatti essere lasciata all'esterno montata per qualche giorno, coperta però con un telo. Anche questo modello teme le forature perciò bisogna prestare attenzione a non romperla.

Le dimensioni della piscina

Deciso il modello da preferire bisogna dunque decidere la forma e le dimensioni della piscina, molti produttori mettono a disposizione lo stesso modello di piscina in diverse grandezza, per cui molto spesso è possibile decidere la tipologia da installare e poi chiedere le dimensioni adeguate. Il luogo in cui deve essere inserita la piscina non deve presentare alcun dislivello perciò a meno che non ci sia un pavimento, bisogna fare lo spazio adeguato. Oltre alla larghezza e lunghezza, ci sono altre caratteristiche da prendere in considerazione, come ad esempio la portata della piscina oppure la profondità dell'acqua. Quest'ultima infatti è generalmente limitata nel caso delle piscine fuori terra e dunque abbastanza sicura pe ri bambini, non supera i 120 cm nei casi di piscine frame, quelle autoportanti sono ancora più basse. Per quanto riguarda la capacità dell'acqua, anche in questo caso è molto importante valutare la propria disponibilità, per chi deve riempirla e svuotarla spesso potrebbe essere un problema il costo elevato della bolletta dell'acqua. Una caratteristica da valutare con molta attenzione. Le piscine rettangolari permettono di poter nuotare anche per brevi percorsi avanti ed indietro, quelle rotonde spesso non sono abbastanza grandi.

Pulizia e manutenzione della piscina

La pulizia della piscina è fondamentale a prescindere dal modello, bisogna dunque preferire quelle tipologie che consentono di utilizzare un filtro idoneo per igienizzare l'acqua e tenere lontani batteri. Da non trascurare inoltre il telo copri-piscina e degli accessori come la scaletta per poterci entrare e qualcosa per pulirne la superficie.

Read Full Article

Tante occasioni per portare a casa campioni omaggio e partecipare a selezioni per diventare tester. 

Trattamento viso anti imperfezioni, prodotti per eliminare i capelli bianchi, profumi e cosmetici delle migliori marche. La rete internet è un oceano di bellezza e di benessere a costo zero, per chi sa andare a pesca di campioni omaggio.

Sono, infatti, innumerevoli le occasioni che offre il web per raccogliere campioni gratuiti di prodotti con cui ci si può prendere cura del propria salute e del proprio aspetto fisico. Tra campioni da ritirare in negozio, regali da ordinare online e la possibilità di diventare tester di prodotti, tutte le grandi aziende seminano la rete di offerte imperdibili che – se colte – possono incidere in modo significativo sul bilancio mensile senza rinunciare alla qualità.

Prodotti salute e bellezza: come raccogliere i campioni omaggio 

L’unico problema è che mettersi a caccia di campioni omaggio può diventare un’attività molto impegnativa, con il rischio che quello che si risparmia in soldi lo si perda in tempo. Proprio per andare incontro ai consumatori anche su questo fronte, però, sono nati molti portali internet specializzati nella selezione e raccolta di campioni omaggio.

In questo modo, senza essere costretti a fare lunghe ricerche, si possono avere a portata di mano tutte le offerte disponibili sul web e scegliere comodamente quelle che interessano di più.

Le tipologie di offerte e sconti

Le offerte che rispondono generalmente a tre categorie: i campioni omaggio da ritirare il negozio, stampando o scaricando sul proprio smartphone il classico coupon; omaggi da ordinare online e che arrivano a casa generalmente senza dover sostenere nemmeno le spese di spedizione, e selezioni per diventare tester di prodotti, a cui si può accedere inviando i propri dati.

Tra i campioni omaggio che si possono ritirare in negozio consegnando dei coupon, questo mese troviamo il trattamento viso quotidiano anti-imperfezioni Vichy Normaderm Phytosolution, che presenta una nuova formula arricchita con Acqua Termale Mineralizzate di Vichy e attivi appositamente selezionati, come l'acido salicilico al 2%, acido ialuronico ed estratto probiotico. Da prendere in negozio anche le lenti a contatto Acuvue e l’eau thermale Avène, ma anche il profumo YLS Black, che può essere ritirato gratuitamente presentando il coupon trovato online in tutte le profumerie del gruppo Douglas (Douglas, Limoni e La Gardenia).

Come si diceva, poi, ogni grande azienda seleziona dei tester di nuovi prodotti non ancora inseriti nel mercato, per valutare reazioni e calibrare meglio le strategie promozionali. Per partecipare alle selezioni basta fornire i propri dati e – se si viene scelti – si ricevono i prodotti da provare direttamente a casa. Tutto quello che occorrerà fare, oltre a goderseli, sarà fornire la propria valutazione. Tra i prodotti attualmente in cerca di giudici c’è il latte Tapporosso di Torino, i prodotti Biotherm, ma anche il trattamento Re30 anti-capelli bianchi e quello per piega e capelli Kerastase, ma anche la crema di bellezza per capelli Hair Beauty Cream Legerity.

Infine, innumerevoli anche i campioni omaggio da richiedere online compilando un semplice form: da segnalare i cosmetici Madara, il profumo Vichy Mineral 89, il balsamo labbra Burt’s Bees Moisturizing e i prodotti Tena Man.

In mezzo a cosmetici particolarmente sofisticati, troviamo anche l’alimento più semplice per antonomasia: il pane. Non è pane normale, però: è il “Pane di Sant’Antonio” che viene distribuito in occasione della festa del 13 giugno. Si tratta di una tradizione maturata attraverso i secoli che nel tempo si è organizzata in forme di carità sempre più concrete, grazie alle quali i frati della Basilica di Padova riescono a dare un aiuto alle famiglie in difficoltà. Si può chiedere online e il pane arriva, gratuitamente, a casa, con tanto di benedizione. Più benessere di così!

Read Full Article

Migliore tritatutto elettrico: guida all’acquisto

Un tritatutto è un elettrodomestico piccolo, ma indispensabile in ogni cucina. Ci permette di tagliare e sminuzzare (quasi) tutti i tipi di cibo. Grazie a questa piccola macchina da cucina, tagliere e coltello saranno quasi del tutto abbandonati e il tempo impiegato per la preparazione delle pietanze sarà notevolmente ridotto. Impostando la potenza e la velocità delle lame e il tempo di lavorazione che ritenete opportuni, in base a ciò che volete ottenere, avrete frutta, verdura, ortaggi, carne, pesce e tanto altro sminuzzati e triturati.

Come avrete capito, se siete amanti della cucina e vi piace mettervi ai fornelli, ma non avete mai troppo tempo a disposizione, questo elettrodomestico potrebbe essere un acquisto importante.

Se cercate tritatutto elettrici su Amazon nella sezione dedicata, ne compaiono veramente tanti. Ne abbiamo selezionati per voi alcuni ritenuti i migliori da chi ha già cominciato a farne uso e ha potuto testarne la qualità e l’utilità.

I migliori tritatutto in vendita a confronto

Tritatutto Aicok

Questo primo modello di tritatutto che vi proponiamo, è una versione mini. Piccolo e pratico, può essere riposto ovunque senza occupare grandi spazi. Può essere il modello giusto per chi ha bisogno di sminuzzare alimenti morbidi e delicati, come verdure, ortaggi e alcuni tipi di carne: grazie alle 4 lame affilate di cui dispone, tutto sarà fatto a pezzi a dovere. Questo piccolo robot da cucina è disponibile su Amazon a 30 euro.

Tritatutto Black&Decker

Questo tritatutto è a prova di durezza: a detta degli utenti, infatti, trita e sminuzza anche gli alimenti più duri. Date le sue dimensioni, questo elettrodomestico è utile per delle monoporzioni: sarebbe un’ottima idea regalo, quindi, per un lavoratore o uno studente fuorisede, ad esempio. Il contenitore è in plastica e facilissimo da pulire. Potete acquistare il Black&Decker online a 17 euro.

-15%

Tritatutto Bosch MMR08A1

Piccolo, ma funzionale: questo elettrodomestico non ha lasciato insoddisfatto nessun cliente che lo abbia già utilizzato. La lama in acciaio inox non lascia scampo a nessun alimento, riesce a sminuzzare anche i pinoli, per aiutarvi a portare in tavola un gustoso pesto. La capienza della vasca è formato famiglia, le quantità di cibo che si possono preparare contemporaneamente vanno bene per 4 persone. Potete acquistarlo su Amazon a 33 euro con spedizione gratuita, oppure su Euronics da 29,00€.

-18%

Tritatutto Homeasy

La funzionalità di questo tritatutto elettrico che ha maggiormente convinto gli utenti del web è senza alcun dubbio quella che permette di regolare la potenza del macchinario in base all’alimento che si vuole tritare e alla grandezza dei pezzi che si vuole ottenere. Il risultato è garantito anche dalla presenza di 4 lame, che velocizzano il processo e permettono di ridurre il tempo di lavorazione. Potete acquistarlo online a 33 euro.

-35%

Tritatutto Imetec

Carne, formaggio, pane e frutta secca: questo tritatutto è a prova di qualsiasi alimento. Il doppio coperchio di cui è provvisto, inoltre, vi aiuterà a mantenere il più pulito possibile il piano di lavoro. A fine utilizzo, ogni sua componente potrà essere riposta in lavastovoglie senza alcuna preoccupazione o accortezza particolare. Potete ordinarne uno su Amazon a 49 euro.

-20%

Tritatutto Kenwood

Il tritatutto Kenwood ha conquistato gli utenti grazie a diversi fattori: oltre ad essere provvisto di una lama molto affilata, è dotato della funzione che permette di regolare la sua potenza in base all’alimento che si vuole tritare e di un accessorio in più, utilizzato per fare la maionese. Se vi interessa questo modello, lo trovate su Amazon a 30 euro e su Euronics a 38 euro.

-27%

Tritatutto Moulinex Moulinette compact

Questo secondo modello di tritatutto Moulinex che vi presentiamo è utile per tritare anche il formaggio grana più stagionato e resistente al taglio. Viene consigliato dagli utenti, inoltre, anche per preparare pappe e omogenizzati per i più piccoli. Per questo motivo, potrebbe essere un utile e apprezzato regalo per le neo mamme e i neo papà. Potete assicurarvene uno su Amazon a 21 euro.

-19%

Tritatutto Picadora

Piccolo e potente, questo elettrodomestico è particolarmente utile a chi ha bisogno di tritare piccole quantità di cibo senza perdere molto tempo. Ogni pezzo del macchinario si può rimuovere e lavare in lavastoviglie. Importantissimo, il triplo sistema di pressione, che permette di sminuzzare ogni cibo con la potenza più adatta. Potete trovare questo modello su Amazon a 36 euro.

-23%

Tritatutto Russell Hobbs

Il tritatutto Russell Hobbs è stato recensito in maniera positiva dagli utenti del web soprattutto per la capienza del contenitore. In effetti, il contenitore in plastica può contenere fino ad un litro di alimenti tritati. Dunque, si tratta di un elettrodomestico utile a coloro che hanno bisogno di preparare grandi quantità di cibo. Le lame sono removibili e lavabili in lavastoviglie. Lo trovate su Amazon a 41 euro con spedizione gratuita e su Euronics da 29,00€.

Tritatutto Sedhoom

Il tritatutto Sedhoom è provvisto un’unica, ma importantissima funzionalità: 5 lame veloci ed estremamente taglienti. In poco tempo, tutto quello di cui avete bisogno sarà sminuzzato e tagliuzzato, pronto per essere utilizzato e per garantirvi un pranzo prelibato. Le sue dimensioni compatte, inoltre, fanno sì che l’elettrodomestico sia riponibile senza che occupi troppo spazio. Potete acquistarlo online a 14 euro.

-53%

La differenza tra un frullatore e un tritatutto

Per prima cosa, è bene avere chiaro in mente che un tritatutto non è un frullatore. Sì, è vero, la loro funzione è praticamente la stessa. Entrambi, infatti, servono a triturare gli alimenti. Ma il risultato che si ottiene è diverso.

Il frullatore permette di creare impasti cremosi e delicati, ma è ostico con gli alimenti più duri, come la frutta secca. Un tritatutto, invece, permette di ridurre in piccoli pezzi anche gli alimenti più difficili da trattare. Questo è dovuto a due fattori. Un tritatutto ha una potenza maggiore del frullatore, ma anche anche lame più allineate e più lunghe, che arrivano più in profondità.

Quali tipi di tritatutto esistono?

Sul mercato, esistono diversi tipi di tritatutto, che seguono diversi livelli tecnologici. Esistono, ad esempio, i tritatutto a corda. Essi non hanno bisogno di corrente elettrica per funzionare. Basta inserire il cibo nel contenitore e poi tirare la corda per far partire le lame. Siamo noi a decidere con quale potenza e per quanto tempo triturare.
Più o meno la stessa logica segue il tritatutto a manovella. La differenza sta nel meccanismo di attivazione delle lame: non c’è una corda da tirare, ma una manovella da girare. Anche in questo caso, il risparmio energetico è considerevole.

Ma, come già detto, la tecnologia avanza e, con essa, i modelli di tritatutto presenti sul mercato. Il più diffuso, infatti, è ormai il tritatutto elettrico. Esso fa sì spendere più energia, ma riduce nettamente i tempi di lavorazione e la fatica da impiegare. Con quest’ultimo modello, infatti, il vostro compito sarà semplificato e potrete permettervi di gestire meglio il vostro tempo in cucina.

Tritatutto manuale e tritatutto elettrico: le differenze

Un tritatutto manuale è quanto di più semplice e longevo possa esistere sul mercato. La sua logica di utilizzo è molto semplice. Basta tirare la corda (nel caso di quello a corda) o girare la manovella (nel caso di quello a manovella), per azionare le lame. Certo, questo macchinario vi farà mantenere il contatto con le tradizioni e la cucina di qualche anno fa, ma vi porterà via molto più tempo.

Per questa ragione, il tritatutto elettrico è quello più acquistato ed apprezzato. Grazie ad esso, infatti, riuscirete ad ottenere lo stesso risultato, ma con un tempo e una fatica dimezzati.

Come scegliere il tritatutto elettrico migliore

Di tritatutto elettrici, in giro, ce ne sono tanti. Come si fa a scegliere quello più giusto per voi?

Innanzitutto, pensate all’utilizzo che dovete farne. Se pensate di utilizzarlo sporadicamente, infatti, un modello elettrico di base sarà più che sufficiente. Se invece pensate di farne un uso massiccio, forse allora è il caso di fare un investimento maggiore. Avere un tritatutto elettrico a cui poter regolare la potenza, significa infatti avere la possibilità di diversificare i tipi di pietanze, tritandoli di più o di meno in base alla ricetta e al gusto personale, ma non solo. Una potenza maggiore significa anche un tempo di lavoro minore. Se andate sempre di fretta, per esempio, non solo vi serve un tritatutto elettrico e non uno manuale, ma ve ne serve anche uno molto potente.

Prendendo in considerazione le lame, invece, queste devono necessariamente essere di qualità. Delle buone lame, infatti, riescono non solo a sminuzzare meglio, ma anche a lavorare cibi più duri, come per esempio i pinoli o i formaggi stagionati. Che siano due, quattro o cinque, è fondamentale che siano affilate a dovere.

Tutto chiaro? Se siete riusciti a farvi un’idea del modello di tritatutto che può fare per voi, ma non lo avete trovato tra quelli proposti, potete sempre dare un’occhiata alla sezione dedicata di Amazon.

Fonte: Migliore tritatutto elettrico: guida all’acquisto

Read Full Article

I Succhi di Frutta Fanno Male

1 Condivisioni

I Succhi di Frutta Fanno Male

I succhi di frutta fanno male, a sostenere questa tesi è uno studio pubblicato su The Journal of Clinical Investigation. Negli ultimi anni sempre più ricerche hanno puntato il dito su questi prodotti che una volta erano pubblicizzati come bevande salutari che potevano sostituire la frutta. (1)

I succhi di frutta fanno male

Ma perché i succhi di frutta fanno male? Negli ultimi tempi l’attenzione dei ricercatori si è concentrata maggiormente sui pericoli dello zucchero e sull’importanza di mangiare frutta allo stato naturale. I risultati delle ricerche hanno evidenziato come queste bevande non possono trovare posto all’interno di una dieta sana.

I succhi di frutta fanno male sia quando acquisti quelli contenenti sciroppo di mais, sia quelli che sull’etichetta riportano “completamente naturali”. In entrambi i casi stai ottenendo un’incredibile quantità di zucchero da una bevanda che offre ben pochi benefici nutrizionali.

Sicuramente un succo composto dal 100% da succo di frutta è una scelta migliore rispetto ad un succo con sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio. Per farti un esempio però anche un bicchiere di succo d’uva naturale contiene più di 30 grammi di zucchero al suo interno.

Il Succo di Frutta Industriale fa Male, lo Studio

Secondo lo studio il fruttosio, che è presente nella maggior parte dei succhi di frutta, è associato a un aumento del grasso addominale e lombare. Un altro effetto negativo del consumo di bevande alla frutta contenenti fruttosio è che queste possono ridurre la sensibilità all’insulina.

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas che serve a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Quando l’organismo diventa meno sensibile a questo ormone, il pancreas produce più insulina per superare la resistenza e per ridurre i livelli di zucchero nel sangue. Quando il corpo è costretto a compensare questa insensibilità, ecco che si diventa a rischio diabete 2 e obesità.

Durante studio è stato rilevato che un consumo per più di due settimane di fruttosio al 15/20 % del fabbisogno energetico, aumentava l’accumulo di grasso.

Altri Studi sul Fruttosio

I succhi di frutta fanno male

Ci sono altri studi che confermano che i succhi di frutta fanno male. Ovviamente ci stiamo riferendo a quelli industriali contenenti fruttosio che troviamo in vendita in ipermercato e supermercati.

Uno studio francese suggerisce che l’assunzione giornaliera fino a 50 gr di fruttosio non influisce sull’accumulo di grasso e sull’aumento di peso. (2) Uno studio dell’Università della Louisiana  sostiene che l’aumento del consumo di fruttosio che si è verificato negli ultimi 20 anni è collegato ad un aumento dell’obesità e a disturbi metabolici. (3)

Gli effetti negativi di un eccessivo consumo di fruttosio però non si fermano qui. L’assunzione di bevande analcoliche contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio è aumentata in modo parallelo all’aumento dell’obesità.

Il fruttosio è stato collegato dalla ricerca scientifica anche a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre è stata trovata un’associazione tra assunzione di fruttosio e aumento di acido urico. (4)

Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Nutrition ha evidenziato che le donne che bevono due o più bicchieri di bevande zuccherate al giorno, possono aumentare del 35 % il rischio di malattie cardiache. (5)

I ricercatori hanno anche rilevato che l’assunzione eccessiva di fruttosio provoca l’innalzamento della pressione sanguigna. (6) C’è anche uno studio canadese che sostiene che il consumo di sostanze zuccherate con fruttosio, come i succhi di frutta, aumenta il rischio di gotta negli uomini. (7)

I Succhi di Frutta Fanno Male – Conclusioni

Come hai potuto constatare, i succhi di frutta fanno male a causa del loro elevato contenuto di zuccheri, di fruttosio in particolare. In conclusione, quando hai voglia di un succo di frutta, sostituiscilo con un frutto intero e fresco. In questo modo assumerai molti meno zuccheri rispetto a quanti ce ne sono in un bicchiere di succo di frutta, anche se questo è preparato in casa.

I Succhi di Frutta Fanno Male

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

1 Condivisioni

Fonte: I Succhi di Frutta Fanno Male

Read Full Article

Doppia eclissi su Marte: le lune Phobos e Deimos ‘oscurano’ il Sole. Le immagini spettacolari
in foto: Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSS

Il rover Curiosity della NASA ha immortalato una doppia, spettacolare “eclissi” solare su Marte, con le due lune Phobos e Deimos che hanno attraversato il disco della stella a una decina di giorni – tecnicamente sol marziani – di distanza l’una dall’altra. Il primo satellite naturale a sfrecciare davanti al Sole è stato il piccolo Deimos il 17 marzo (Sol 2350); Phobos è invece passato il 26 marzo (Sol 2359). A catturare le spettacolari immagini è stata la Mast Camera (Mastcam) del rover NASA, equipaggiata con un apposito filtro che permette di puntare direttamente il Sole senza rischiare danni alle lenti e all’elettronica. La Navcams di Curiosity ha invece immortalato la riduzione della luce su un paesaggio marziano in occasione del passaggio di Phobos.

Phobos. Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSSin foto: Phobos. Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSS

Non vere eclissi. Poiché Deimos ha un diametro di soli 16 chilometri e Phobos di 26 chilometri, pur orbitando a una distanza molto inferiore rispetto a quella che separa la Luna dalla Terra (Deimos a 23.500 chilometri e Phobos a 5.800 chilometri da Marte) i satelliti non oscurano completamente il disco solare, dunque le loro vengono definite eclissi anulari. Ma si tratta di eclissi anulari insolite, proprio perché occupano una porzione limitata del disco solare. Quello di Deimos inoltre viene definito un transito, piuttosto che una vera e propria eclissi. Phobos orbita attorno a Marte ogni 7,65 ore, mentre Deimos ogni 30, 3 ore (la Luna impiega circa 27 giorni per orbitare attorno alla Terra), dunque le eclissi su Marte sono molto più comuni che sul nostro pianeta.

Deimos. Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSSin foto: Deimos. Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSS

Fenomeni da studiare. Immortalare questi affascinanti fenomeni marziani non serve solo a far diffondere video spettacolari dalla NASA, ma anche a comprendere meglio il moto di queste lune. Più eclissi vengono osservate, e più precisi diventano i dati sulla posizione di Deimos e Phobos. Basti sapere che quando gli scienziati provarono a osservare la prima eclissi di Deimos con un rover (Opportunity o Spirit), i calcoli sulla posizione del satellite erano sbagliati di ben 40 chilometri. Il moto di queste lune è influenzato anche da Giove, oltre che dalla loro reciproca interazione; si calcola che l’orbita di Phobos verrà alterata a tal punto che tra 50 milioni di anni si schianterà sulla superficie del Pianeta rosso.

Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSSin foto: Credit: NASA / JPL–Caltech / MSSS

Fonte: Doppia eclissi su Marte: le lune Phobos e Deimos ‘oscurano’ il Sole. Le immagini spettacolari

Read Full Article

L’interesse per la medicina alternativa è sempre più diffuso e convive ormai da anni coi metodi di cura di tipo tradizionale. Distinguere fra le varie tecniche e avere un approccio equilibrato alle cure naturali e olistiche, però, non è così scontato, complice la molteplicità di soluzioni proposte.

Perché la medicina alternativa è così popolare? La ricerca di un benessere completo che interessi contemporaneamente il corpo e la mente è la caratteristica che accomuna le nuove tendenze nel campo dell’alimentazione e dello stile di vita. Privilegiare le tecniche naturali è una scelta sempre più comune per intraprendere la via dell’auto guarigione: dalla fitoterapia alla meditazione orientale, le tecniche per ritrovare il benessere sono numerose e non sempre è facile distinguere gli obiettivi e i benefici che ciascuna può offrire. Prima di cambiare radicalmente le proprie abitudini di vita, o di lanciarsi a capofitto in una nuova avventura, è importante informarsi ed entrare nel dettaglio di ciascuna tecnica, per capire quali vantaggi presenta. Ilgiardinodeilibri.it è una fonte completa per approfondire i temi legati alla medicina alternativa e naturale, alla crescita interiore e alla meditazione.  

I benefici della medicina alternativa

Spesso, chi si avvicina alla medicina naturale e alternativa lo fa per la volontà di ridurre il consumo di farmaci di tipo tradizionale, spaventato dagli effetti collaterali che questi possono avere. Anche il cervello, del resto, può essere visto come un grande produttore di farmaci, ovvero di sostanze in grado di influenzare il nostro benessere. La nostra condizione di salute, del resto, non è un semplice riflesso del nostro patrimonio genetico e dell’ambiente circostante, ma anche della nostra condizione interiore e della capacità di incanalare le energie. Ecco perché la meditazione e altre pratiche basate sull’autoconsapevolezza possono risultare efficaci per ritrovare l’equilibrio e migliorare le funzioni del corpo e della mente, come la respirazione e la capacità di affrontare con serenità le situazioni stressanti.

Alimentazione, fitoterapia e meditazione

Tra gli ambiti principali che interessano la medicina alternativa c’è l’alimentazione, con l’indicazione di regimi dietetici più bilanciati e mirati. Adottare un approccio consapevole, in questo ambito, è molto importante, non solo perché la dieta deve essere progettata in modo individualizzato, ma anche per evitare scelte troppo radicali e affrettate. Dalla digiunoterapia alla dieta vegana, Il Giardino dei Libri suggerisce i manuali più interessanti per migliorare le proprie conoscenze nel campo della nutrizione e seguire una sana e corretta alimentazione.

Numerosi anche gli approfondimenti rivolti a chi desidera sperimentare i benefici della fitoterapia, con ricette terapeutiche e schede dedicate alle proprietà delle singole piante. Dalla raccolta all’impiego degli oli essenziali, la natura è una grande farmacia naturale alla portata di tutti: fitoterapia e aromaterapia sono tra le tecniche più accessibili e più ampiamente utilizzate per migliorare il benessere del corpo e della mente e per alleviare i fastidi più comuni. Per chi vuole fare un passo in più e sperimentare il potere della meditazione, non mancano le guide dedicate ai chakra, al linguaggio del subconscio e alle altre tecniche per promuovere l’autorealizzazione e la crescita spirituale.

 

Read Full Article

Ipnosi: partorirai senza dolore

di Manuela Pompas. Iniziamo questa nuova serie di inchieste sul parto dolce con  un’intervista al prof. Giampaolo Brunetti e a Giordana Nati di Roma

Giampaolo Brunetti e Giordana Nati.

Molti anni fa, quando lavoravo a Gioia, mi sono occupata a lungo di parto dolce, come il metodo Leboyer, il parto in acqua o in ipnosi. In molti ospedali queste pratiche sono quasi scomparse (scrivetemi che non è vero) e mi è venuta la voglia di indagare per sapere che cosa si fa ancora in Italia.
Qualche mese fa ho incontrato a un convegno sull’ipnosi il dottor Giampaolo Brunetti, che sta organizzando con l’ostetrica Giordana Nati il parto in ipnosi all’ospedale Villa san Pietro di Roma. Gli chiediamo come si è avvicinato a questa tecnica.

In ospedale si può piangere anche di gioia
«Mio padre era primario di chirurgia al san Pietro di Roma e io avevo scelto di fare il chirurgo plastico. Era già tutto deciso. Papà mi aveva preso la casa a san Paolo, in Brasile, per seguire un corso con Pitanguy. Ma poi è successo un imprevisto mentre ero in montagna con il suo miglior amico, che era primario di ginecologia; lui mi chiese se volevo andare a lavorare con lui e mi invitò ad assistere a un parto spontaneo di una gravidanza gemellare. Io ero abituato con mio padre – che aveva molti pazienti anziani, molti malati di tumore – a considerare ogni intervento come fonte di dolore.

Invece assistendo a questo parto vedo che quando i bambini sono nati padre e madre hanno incominciato a piangere di gioia, a baciarsi e abbracciarsi, scoprendo che in ospedale non si piange solo di dolore. Così ho accettato l’offerta di lavorare in ginecologia. Ho fatto anche un corso di PNL, che mi ha cambiato insegnandomi ad ascoltare le pazienti: prima non le facevo parlare… mi ritenevo bravo a dopo poche parole avevo la soluzione del problema. Ho imparato che ascoltando ed entrando nel suo linguaggio  riesci a potenziare dieci volte l’effetto delle tue parole, che poi permangono per più tempo. Mi è servito anche nella vita quotidiana, ho cambiato il modo di comunicare con le persone».

«Abbiamo scoperto l’ipnosi grazie a un film»

Emma Watson nel film “Regression”.

«La svolta è arrivata nel dicembre 2017, quando ho visto visto con Giordana il film Regression, la storia di un bambino che era stato abusato sessualmente, a cui hanno fatto rivivere il momento dell’abuso che lui ha visto in ogni più piccolo particolare.
Ero molto affascinato dalla possibilità di tornare indietro nel tempo, ma ero anche incredulo: però sono andato a cercare su Internet e mi è apparso il link “ipnosi in gravidanza”, di cui non conoscevo l’esistenza. Poco dopo siamo andati a fare un corso di tre week-end da una persona poco valida, in cui praticamente non ha insegnato molto, però  mi ha spinto a informarmi.
Ho approfondito tutta la letteratura che ho trovato e ho iniziato a sperimentare con alcune persone, quindi ho assemblato ciò che avevo studiato e anche sperimentato e ho creato un prodotto finito, che adesso applichiamo nei nostri corsi di preparazione al parto».

Con il parto in ipnosi ci sono meno complicanze
Come si svolge il corso di preparazione al parto?
«Finora abbiamo preparato almeno 200 donne. Mentre nel corso classico si inizia al settimo mese, mentre noi aiutiamo le donne ad affrontare fin dal primo trimestre  l’ansia e le paure legate alla gravidanza, il secondo è un periodo di quiete e il terzo l’ansia da parto, mentre come si partorisce si affronta verso la fine.
Col parto in ipnosi che faccio a pazienti selezionate ci sono meno complicanze: essendo tranquille, senza stress, c’è un sovraccarico di endorfine, un surplus di ossitocina naturale e, cosa più importante, non c’è produzione degli ormoni dello stress, come l’adrenalina (che viene usata per bloccare il travaglio nei parti prematuri). Inoltre non ci sono intoppi nella discesa nel canale di parto del bambino che, non trovando un ostacolo rigido determinato dalla contrazione del muscolo, scende e nasce più facilmente. Quindi, non essendoci tensioni mentali o muscolari, il tempo del parto si riduce della metà. Essendo più rilassata, la donna sa come gestire le contrazioni e soffre pochissimo».

Il dr. Brunetti mentre pratica l’ipnosi.

Le induzioni
Come avvengono le induzioni ipnotiche?
«Per evitare il panico che può prendere una gestante nel momento che le si rompono le acque, magari inaspettatamente mentre è fuori a cena con amici, le facciamo vedere cosa deve fare, ad esempio prendere la borsa, andare al pronto soccorso dell’ospedale, poi in sala parto, faccio rivivere il travaglio e poi il parto. Facciamo quindi visualizzare tutto ciò che può accadere, da un eventuale cesareo a quanto sarà felice quando le verrà messo sul ventre il bambino e lo sentirà piangere, a quando tornerà a casa col bambino».

Visualizzare il parto
E poi? «Per facilitare il parto, noi ricreiamo in sala parto sia durante una visualizzazione sia facendo portare gli oggetti più cari, tutto ciò che può ricordare alla partoriente la sua camera da letto, il cuscino preferito, la cuffietta per sentire la sua musica preferita e isolarsi dall’ambiente esterno. Inoltre istruiamo il personale per creare l’ambiente più idoneo, mantenendo le luci basse, poche persone, per non trattare la paziente come una malata, evitando certi termini – come epidurale – usare un linguaggio appropriato. Ricreiamo anche la famiglia, permettendo al marito – che ha già potuto partecipare al corso di preparazione imparando delle frasi di induzione per esercitarsi a casa – di entrare in sala parto e di sostenere la moglie».

Il marito entra in sala parto
Avete introdotto delle novità?
«Abbiamo delle sale parto di 45 mq, dove ci sono letti da parto regolabili simili a divani, permettendo al marito di abbracciare la moglie e di sostenerla durante travaglio e parto. Così la donna può partorire nella posizione più comoda», aggiunge Giordana Nati. «Sono molto contenta dei risultati, anche se ho molto da approfondire ancora.
Il marito partecipa in vari modi, già durante i corsi di preparazione al parto, che possono iniziare in qualsiasi epoca della gravidanza. Dopo ogni seduta la futura mamma dovrà  allenarsi a casa con dei compiti per riprodurre la condizione provata.

Ipnosi con il registratore
Poichè tutte le donne vorrebbero la nostra presenza e la nostra voce in ogni fase del parto, già alla 5a lezione insegniamo ai mariti a dare loro le induzioni durante il travaglio, o usando il registratore con le nostre voci preregistrate.
Inoltre se ci sono problemi durante la contrazione, nella fase espulsiva usiamo come aiuto il protossido di azoto, una tecnica usata soprattutto dai dentisti. Oppure diamo la possibilità di svolgere parte del travaglio in trance ipnotica, senza perdere coscienza, cosa che facilita e velocizza il parto».

Per saperne di più
Vedi anche il sito: www.ipnost.it

Fonte: Ipnosi: partorirai senza dolore

Read Full Article

I pannolini sporchi puzzano, è normale, come fare quindi a non vivere in un ambiente impestato dal cattivo odore? I metodi casalinghi sono molti: c'è chi suggerisce la sabbia per la lettiera del gatto da mettere sul fondo del bidone della spazzatura, chi consiglia di spargere per la casa contenitori in cui mettere chicchi di caffè per coprire il cattivo odore. Altri rimedi casalinghi si affidano alla candeggina che, sicuramente igienizza e uccide i batteri ma ha un'odore molto forte che potrebbe disturbare il bambino oppure al succo di limone che lascia un buon profumo. Ma tutti questi metodi interessanti e utili in qualche modo, non risolvono però il problema alla fonte. Come fare allora per evitare di creare un ambiente domestico sano, ospitale e piacevolmente profumato?

Il mangiapannolini protegge l'ambiente dal cattivo odore

Il mangiapannolini è un must dei regali per neogenitori che tolgono dall'imbarazzo di avere la casa con un odore sgradevole ad ogni cambio di pannolino. Lo scopo del bidone è chiaro: contenere le feci e le urine del neonato impedendogli di sporcare tessuti, mobili e persone diffondendo germi nell'ambiente, inoltre hanno il compito di eliminare la dispersione di cattivo odore. Il contenitore è realizzato per ottenere un isolamento perfetto dei pannolini sporchi all'interno di appositi sacchi multipli o singoli secondo la tipologia del sistema. I bidoni mangiapannolini si dividono in due tipi sostanzialmente: quelli che utilizzano un solo sacco per contenere un certo numero di pannolini sporchi e quelli che invece hanno un particolare sistema di avvolgimento che confeziona ogni pannolino singolarmente ottenendo una protezione ancora più sicura. Tra i marchi più famosi di mangiapannolini vi sono Foppapedretti, Prenatal o Sangenic.

Maialino Foppapedretti

Il bidone mangiapannolini più noto dell'azienda Foppapedretti utilizza un unico sacco per la raccolta di pannolini sporchi. La capacità di questo contenitore è notevole e i sacchetti compatibili che si possono acquistare sul sito lilnap.com contengono quasi 200 pannolini della prima misura. Il costo dei sacchetti compatibili offrono un risparmio del 60% rispetto agli originali e sono molto resistenti oltre ad essere realizzati in un materiale che trattiene i liquidi, solidi e odori. realizzati con chiusura ermetica per garantire una sigillatura ottimale, si applicano al bidone aderendo perfettamente all'imboccatura per poter usufruire del sistema antiodore ad ossigeno del Maialino Foppapedretti. La fornitura può essere scelta da 4,8 o 12 pezzi per ottenere un notevole risparmio e non rimanere mai senza. Igiene e comfort sono essenziali in ogni casa, ancora di più se c'è un bebè.

Tommee Tippee Sangenic

La Sangenic ha messo in commercio il Tommee Tippee che risulta essere un mangiapannolini molto apprezzato per la sua capacità di contenere gli odori. Il sistema di questo bidone per lo smaltimento dei pannolini sporco è a raccolta singola. Significa che il pannolino viene avvolto da una pellicola che richiude ermeticamente le feci e la pipi all'interno in modo da evitare qualsiasi dispersione nell'ambiente. In questo modo non è possibile produrre sporcizia su indumenti, superfici e persone che manipolano tali dispositivi per il quotidiano cambio del bambino. L'odore viene sigillato all'interno del pannolino e non si sente più. La pellicola antibatterica è facilmente reperibile nel sito lilnap.com in cui si trovano le ricariche compatibili per mangiapannolini a prezzo molto ridotto rispetto agli originali. Il rotolo è disponibili in misure differenti secondo le necessità che vanno da 200 mt a 800 mt per essere sempre riforniti evitando che la casa prenda cattivi odori. Il contenitore Tommee Tippee può contenere fino a 28 pannolini della prima taglia e consente di inserire il pannolino evitando di sporcare le mani.

Read Full Article