Categoria: Rimedi Naturali

L’impiego di oli essenziali nella pratiche alternative di alleviamento dei disturbi psico-fisici è sempre più diffuso. Non tutti, però, conoscono ancora gli oli e le loro proprietà. Se ti stai chiedendo cosa sono gli oli essenziali e quale può essere il loro grado terapeutico, sei capitato sulla pagina giusta!

Partiamo da una premessa. Gli oli essenziali per la cura della persona sono innanzitutto la prova che in natura esiste già tutto (o moltissimo) di quello che ci serve per stare bene.

Un olio essenziale puro, ottenuto per distillazione a vapore o spremuto a freddo, possiede proprietà terapeutiche davvero importanti e 50, 70 volte più potenti di quelle appartenenti alle erbe.

La loro struttura molecolare è più complessa di quella posseduta dagli altri oli vegetali e si presenta sotto forma di piccolissime gocce racchiuse nei semi, nelle cortecce degli alberi, negli steli, nelle radici e nei petali dei fiori. Possiamo anche dire, semplicemente, che gli oli essenziali sono composti aromatici dalla fragranza piacevole e forte. Vengono assorbiti rapidamente dalla pelle producendo, così, una immediata sensazione di benessere.

OLI ESSENZIALI E QUOTIDIANITÀ

Se desiderate fare esperienza immediata della presenza degli oli essenziali in natura vi basterà annusare una rosa, un ciuffo di menta o passeggiare in un campo di lavanda per gustare la forza dei profumi che, grazie agli oli, si emanano da queste piante.

Anche la frutta vi permette di riconoscerli facilmente. Se spremete la buccia di un’arancia matura tra le mani, quel residuo fragrante sarà proprio ricco di olio essenziale.

Le prove che potete fare sono tante e tutte a conferma di come queste essenze facciano già parte della nostra vita quotidiana senza essere così distanti da noi come a volte, erroneamente, crediamo.

Non meraviglia, infatti, che da secoli l’uomo si sia impegnato nel tentativo di estrarre dalle piante questa loro essenza dalle proprietà benefiche. Ma capiamo perché!

BENEFICI TERAPEUTICI DEGLI OLI ESSENZIALI

I benefici terapeutici degli oli essenziali sono molteplici e abbracciano diversi aspetti della salute personale e delle persone che amiamo.

Oltre ad essere degli efficacissimi protettori delle piante che li contengono, gli oli essenziali sono capaci di proteggere anche il nostro organismo e di dare sollievo da situazioni particolari di dolore e malessere. 

Impiegati sia in aromaterapia che nei massaggi (o talvolta assunti per via orale), queste essenze sono capaci di riequilibrare la sfera psichica ed emozionale e di alleviare disturbi quali l’emicrania, i dolori mestruali, gli stati di ansia e stress, i problemi digestivi e di sonno, agendo direttamente su tutti i sistemi del nostro corpo. Così facendo il loro effetto garantisce la possibilità di raggiungere una condizione di benessere completa e anche duratura nel tempo.
Basta soltanto non avventurarsi da soli nella loro scoperta e richiedere sempre la consulenza di un esperto prima di acquistarli e utilizzarli.
Per il resto… se iniziate ad usarli, iniziate ad amarli!

COME INFORMARSI

La possibilità di informarsi sulle proprietà degli oli essenziali è sempre più diffusa ma non sempre si può essere sicuri della professionalità delle fonti che stiamo utilizzando.

Vi suggeriamo di seguito un sito utile e sicuro per il tuo primo incontro col mondo degli oli essenziali e delle loro proprietà che di certo potrà tornarti utile.

Sulla pagina web di Oli&Aromi potrete soddisfare ogni vostra curiosità e conoscere cosa sono gli oli essenziali e come utilizzarli per usufruirne al meglio.

Le tecniche da impiegare, infatti, vanno adattate sulla base delle esigenze fisiche ed emotive di ciascuno. Oli&Aromi fornisce le indicazioni necessarie per orientarsi con sicurezza e serenità in questo tipo di esperienza. Non esitate a chiedere informazioni o a condividere le vostre esperienze con noi.

Sebbene non tutte le situazioni che ci fanno stare male sono affrontabili allo stesso modo, scegliere i rimedi naturali per vivere meglio è un atteggiamento sano che aiuta noi stessi, le persone che amiamo e la natura, sempre così generosa nei nostri confronti.

Vi invitiamo a conoscere gli oli essenziali e il potere che mettono a nostra disposizione per farci vivere meglio, ad un ritmo più umano.

Read Full Article

Verbena: Proprietà e Benefici

La verbena, nome botanico Verbena Officinalis, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Verbanaceae. In antichità era conosciuta per le sue proprietà magiche.

La verbena è probabilmente di origine europea, per la precisione delle regioni mediterranee. In seguito la pianta è stata naturalizzata in altre parti del mondo come ad esempio il Nord America.

Grazie alle sue proprietà è una pianta molto utilizzata in erboristeria per la cura di diversi malanni.

La verbena si presta bene ad essere coltivata in ambito casalingo sia in vaso che nei balconi e predilige il sole. Teme il gelo, per cui nella stagione invernale va ritirata il casa. Il periodo migliore per la sua raccolta è l’estate.

Sono molte le popolazioni che in antichità veneravano questa erba medicinale per le sue presupposte proprietà magiche. Druidi, romani, egiziani, persiani, greci e scandinavi ne sono un esempio. Diverse tribù indiane la usavano come rimedio per il mal di testa e per l’insonnia.

Calorie  

100 grammi di verbena hanno una resa calorica 20 kcal.

Verbena: Proprietà e Benefici

Sedativa e Rilassante

La verbena è conosciuta soprattutto per le sue proprietà calmanti del sistema nervoso. Per questo motivo la sua assunzione è consigliata in caso di insonnia e di stati ansiosi. Le sue proprietà sedative sono anche utili per il mal di testa, per gli stati di leggera depressione e per equilibrare i cicli ormonali nelle donne. Uno studio del 2016 condotto su animali ha esaminato gli effetti che la Verbena officinalis ha sul sistema nervoso. I risultati ci comunicano che la sua assunzionediminuisce il tempo necessario per addormentarsi ed aumenta la durata del sonno.

Secondo i ricercatori questi risultati forniscono una base scientifica per la sua futura applicazione nel trattamento di disturbi come l’insonnia, l’ansia e l’epilessia.

Antinfiammatoria

Come ormai risaputo l’infiammazione è una delle principali cause della maggior parte delle malattie. Uno dei maggiori benefici di quest’erba è la sua capacità di ridurre l’infiammazione, sia internamente che esternamente.

Una ricerca condotta sui ratti ha esaminato i suoi effetti quando viene assunta oralmente. I ricercatori hanno scoperto che l’estratto di verbena ha effettivamente proprietà antinfiammatorie.

Un’altro studio del 2006 pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology mostra che la pianta ha effetti antidolorifici ed antinfiammatori quando applicata localmente.

Depurativa

Un decotto preparato con foglie fresche ha proprietà diuretiche e depurative utili per disintossicare l’organismo dalle tossine.

Salute Orale

Le sue proprietà antibiotiche si rivelano utili per la salute della bocca, in particolar modo denti e gengive. Le sue foglie possono essere masticate o utilizzate per preparare un collutorio contro l’alito cattivo.

Se aggiungi 2 cucchiaini di verbena ad una tazza di acqua bollente e poi lasci raffreddare, puoi usare il composto come collutorio.

Uno studio del 2016 ha esaminato gli effetti del decotto su pazienti con gengivite cronica. I risultati sono stati sorprendenti, il decotto di questa erba medicinale ha ridotto notevolmente sia l’indice di placca che l’indice gengivale.

Protegge il Cuore

La pianta contiene un glicoside vegetale chiamato verbenalina. In uno studio del 2016 condotto su animali, i ricercatori hanno scoperto che questo composto haproprietà utili a proteggere dall’ischemia miocardica.

Fa Bene alla Pelle

La pianta viene anche utilizzata per trattare alcune patologie della pelle. Può essere utilizzata per favorire la cicatrizzazione delle ferite e per alleviare il dolore ed il prurito delle punture di insetti.

Mal di Gola

Per la sua azione antinfiammatoria un infuso di verbena può essere utilizzato per fare gargarismi utili a ridurre l’infiammazione ed il dolore della gola.

Proprietà Neuroprotettive

La ricerca scientifica è ancora all’inizio ma i risultati fanno ben sperare per il futuro. Uno studio ha indagato le proprietà neuro protettive della pianta. Dai primi risultati si è scoperto che l’erba medicinale può esercitare effetti citoprotettivi sulle cellule del sistema nervoso centrale.

Nei test l’estratto della pianta ha attenuato la tossicità di un composto il cui accumulo è coinvolto nella malattia di Alzheimer. Alla luce di questi dati i ricercatori pensano che la pianta potrebbe avere un ruolo importante nella prevenzione e nel trattamento delle malattie neurodegenerative.

Galattogena

Ha proprietà galattogene e viene quindi utilizzata dalle neo mamme per migliorare la produzione di latte durante l’allattamento.

Antibatterica

Secondo uno studio del 2016 la pianta possiede proprietà antimicrobiche ed antibatteriche. I ricercatori hanno scoperto che il suo olio essenziale è in grado di bloccare la crescita di alcuni agenti patogeni umani.

Articolo originale

 

Fonte: Verbena: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Maracuja: Proprietà e Benefici

La pianta della maracuja, nome scientifico Passiflora Edulis, appartiene alla famiglia delle Passifloraceae. È una pianta rampicante originaria delle regioni tropicali. Il frutto ha forma ovale e contiene al suo interno una polpa morbida di colore giallastro. La maracuja è conosciuta anche con l’appellativo di frutto della passione

Anche se il nome richiama alla mente proprietà afrodisiache in realtà si riferisce ad un’altra cosa. Alcuni elementi che compongono il fiore infatti ricordano la crocefissione di Gesù Cristo. Osservando la corolla del  fiore è facile infatti associare la sua immagine ad una corona di spine. I sui pistilli invece ricordano i chiodi della crocefissione.

La pianta della maracuja, che può raggiungere un’altezza di diversi metri, fiorisce nel periodo estivo, da luglio fino a settembre. In questo periodo da vita a bellissimi fiori bianchi con il centro color viola a sfumature rosa.

Calorie 

100 grammi di polpa hanno una resa calorica pari a 97 kcal

Maracuja: Proprietà e Benefici

Antiossidanti

La maracuja, grazie alla presenza di beta-carotene, vitamina C, polifenoli e di bioflavonoidi, è in possesso di proprietà antiossidanti.

Gli antiossidanti proteggono il corpo dai radicali liberi, molecole instabili che, secondo gli studi, possono danneggiare le cellule quando sono presenti in grandi quantità.

I polifenoli sono composti vegetali con potenti proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. La ricerca conferma che i polifenoli possono proteggeredall’infiammazione cronica, dalle malattie cardiache e dai tumori.

La vitamina C è un potente antiossidante che va assunto tramite l’alimentazione. Gli studi ci informano che la vitamina C apporta benefici al sistema immunitario ed aiuta ad invecchiare bene.

Secondo la ricerca scientifica le diete con un buon contenuto di beta carotene sono associate con un minor rischio di sviluppare alcuni tipi di tumore.

Un recente studio condotto sui ratti sostiene che gli estratti della buccia e dei semi della maracuja riduce lo stress ossidativo nelle cellule con grandi beneficiper la salute.

Antinfiammatoria

L’elevato contenuto di composti antiossidanti del frutto della passione può avere potenti effetti antinfiammatori. Uno studio di quattro settimane ha esaminato gli effetti di un supplemento di buccia di maracuja sui sintomi dell’asma.Il gruppo che ha assunto il supplemento ha sperimentato una riduzione della tosse e del respiro corto.

Altri studi hanno dimostrato che gli estratti della buccia della maracujacontengono bioflavonoidi con proprietà espettoranti e calmanti sul sistema respiratorio. La sua assunzione quindi può portare benefici in caso di asma e altri problemi respiratori.

Altri studi hanno esaminato gli effetti dell’estratto di buccia sul dolore e sulle articolazioni nelle persone con artrosi al ginocchio. I ricercatori hanno scoperto che le persone che assumevano l’estratto di buccia di maracuja sperimentavano meno dolore e meno rigidità delle articolazioni.

Proprietà Digestive

Il frutto della passione ha un buon contenuto di fibra alimentare tanto che una sola porzione fornisce al nostro organismo il 98 % del fabbisogno giornaliero. La fibra facilita la motilità intestinale e la digestione prevenendo così la stitichezza.

Antitumorale

Secondo gli studi i carotenoidi contenuti nella frutta hanno effetti benefici nei confronti di vari tipi di tumori. In particola modo sembra che le loro proprietà siano in grado di prevenire il tumore alla prostata, al colon, allo stomaco ed al seno.

Analgesica

Uno studio della durata di 2 anni, condotto all’Università dell’Arizona, ha confermato le proprietà antidolorifiche ed anti infiammatorie di alcuni composti presenti nella maracuja.

Omega 6

Il frutto contiene un’alta percentuale di Omega 6, un acido grasso essenziale (non prodotto quindi dall’organismo umano) che, insieme agli omega 3, svolge un ruolo importante per la salute umana.

Insonnia

L’infuso ottenuto con le sue parti verdi ha proprietà benefiche nei confronti del sistema nervoso, degli stati d’ansia e dell’insonnia.

Benefici alla Pelle

La vitamina A presente nel frutto è necessaria per mantenere in salute le mucose e la pelle. Uno studio del 2013 suggerisce che l’estratto di semi di frutto della passione può proteggere la pelle dai danni arrecati dall’irradiazione solare.

Un altro studio del 2010 sostiene che l’estratto di semi ha un effetto protettivosulla pelle e promuove la sintesi del collagene.

Fa bene agli Occhi

La vitamina A ed il beta-carotene hanno anche proprietà utili alla buona salute degli occhi. Un buon apporto di queste 2 sostanze è in grado di prevenire ladegenerazione maculare, la cataratta e la cecità al crepuscolo.

Pressione Sanguigna

Ha un buon contenuto di potassio, un elettrolita che svolge funzioni fondamentali nel nostro organismo, Il suo giusto apporto ha proprietà vasodilatatrici, rilassa quindi le pareti dei vasi sanguigni permettendo un maggior afflusso di sangue. Questo riduce la pressione sanguigna ed aumenta la salute cardiovascolare.

Uno studio del 2014 condotto sui ratti ha rilevato che la polpa del frutto ha proprietà anti ipertensive nei ratti ipertesi. Il meccanismo cui cui questi effetti si manifestano non è ancora chiaro e sono in corso approfondimenti per chiarire questa proprietà.

Articolo originale

Fonte: Maracuja: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Alloro: Proprietà e Benefici

L’alloro, nome scientifico Laurus nobilis, è un sempreverde appartenente alla famiglia delle Lauraceae. La pianta è in possesso di diverse proprietà terapeutiche che vedremo in seguito. L’alloro può raggiungere i 10 metri di altezza anche se nei giardini viene coltivato come siepe e quindi, normalmente, non supera i 2 metri di altezza.

L’alloro è anche noto col nome lauro, è originario del Mediterraneo. Ai tempi degli antichi romani veniva utilizzato per incoronare e rendere onore a personaggi illustri e ai valorosi combattenti vincitori in battaglia.

Ai nostri tempi invece, grazie alle sue proprietà aromatiche, viene utilizzato soprattutto in cucina per aromatizzare i cibi.

Calorie 

100 gr di alloro hanno un apporto calorico pari a 313 kcal. 

Alloro: Proprietà e Benefici

Diabete

Uno studio del 2013 ha esaminato gli effetti dell’olio essenziale di lauro sul diabete mellito. Questa patologia è caratterizzata da un elevato livello di glucosio nel sangue a causa di una parziale o totale insufficienza dell’insulina. Anche se attualmente la patologia viene curata con insulina ed anti diabetici orali, la scienza è alla continua ricerca di nuovi farmaci e rimedi naturali.

primi risultati degli esperimenti in vitro mostrano che l’olio essenziale ottenuto dalle foglie inibisce l’α-glucosidasi. Questa proprietà suggerisce che l’olio intero potrebbe essere efficace nel trattamento del diabete.

Uno studio del 2009 sostiene che l’assunzione giornaliera di 1-3 gr al giorno di alloro può aiutare a ridurre i livelli di glucosio e di colesterolo nelle persone con diabete. Questi benefici secondo ai ricercatori sono da imputare ai polifenoli che sono potenti composti antiossidanti.

Digestivo

Con le sue foglie si preparano un liquore ed un infuso dalle spiccate proprietà digestive. L’infuso, oltre ad aiutare le digestione, purifica il tubo digerente e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali.

Antibatterico

Uno studio del 2012 ha esaminato le proprietà antibatteriche ed antiossidanti dell’olio essenziale estratto dalle foglie di alloro. I suoi componenti principali sono l’eucaliptolo (27,2%), il linalolo (8,4%), il metilugenolo (5,4%), il sabinene (4%) ed il carvacrolo (3,2%).

I risultati hanno mostrato una forte attività antibatterica contro i batteri patogeni e contro i residui alimentari deteriorati. Questi risultati suggeriscono che l’olio essenziale di lauro ha un potenziale come alternativa naturale ai conservanti alimentari sintetici.

Calcoli Renali

Uno studio del 2014 ha valutato se l’estratto di foglie di alloro avesse proprietà utili a prevenire i calcoli renali. I ricercatori hanno rilevato che le foglie di lauro, insieme ad altre 8 erbe medicinali, erano in grado di ridurre la quantità di ureasi nel corpo.

L’ureasi è un’enzima che, in dosi eccessive, può causare disturbi gastrici compresi i calcoli renali. I ricercatori hanno però affermato che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare tale proprietà.

Convulsioni

In un recente studio i ricercatori hanno scoperto che l’estratto di foglie di alloro è efficace nel proteggere i ratti contro le convulsioni. ora si attendono ulteriori conferme derivanti da studi sugli esseri umani. Se così fosse l’estratto di alloropotrebbe essere impiegato nel trattamento dell’epilessia.

Diuretico

Ha anche proprietà diuretiche ed antispasmodiche, favorisce cioè il rilassamento della muscolatura contratta. La sua assunzione è consigliabile alle donne perché è in grado di apportare benefici durante il ciclo mestruale.

La sua assunzione stimola ed aumenta il flusso andando così a diminuirne ildolore.

Espettorante

Le sue proprietà terapeutiche apportano benefici anche all’apparato respiratorio. Alcuni suoi costituenti svolgono funzione espettorante contrastando catarro e tosse grassa.

Ferite

Gli studi sugli animali finora hanno dimostrato che le proprietà dell’estratto di foglie possono ridurre l’infiammazione nell’area della ferita. Ora i ricercatori sono ottimisti sul fatto che le foglie potrebbero funzionare anche sugli esseri umani. Se così fosse la tradizione popolare di utilizzare le foglie di lauro per la guarigione delle ferite avrebbe finalmente un fondamento scientifico.

Artrite e Reumatismi

Gli studi confermano che nella terapia del massaggio l’olio essenziale è noto per alleviare i dolori causati dall’artrite e dai reumatismi.

Benefici al Sistema Nervoso

Le foglie della pianta sono utilizzate i diverse terapie, dalla cura dell’anoressia alla cura del raffreddore e dell’influenza ma non solo. Le proprietà dell’alloro o lauro, sono utili anche in caso di malattie legate al sistema nervoso, infezioni intestinali, infiammazioni della bocca e dolori reumatici.

Antitumorale

Secondo gli studi il composto chimico lauroside B isolato nel Laurus nobilis è uninibitore della proliferazione cellulare del melanoma umano (tumore della pelle).

Uno studio del 2014 suggerisce che l’estratto di foglie di alloro è un opzione naturale che potrebbe aiutare nel trattamento del tumore al seno. Secondo i ricercatori in infatti l’estratto può uccidere per apoptosi le cellule del tumore al seno.

Un ulteriore ricerca pubblicata su Nutrition and Cancer suggerisce che il lauropotrebbe essere utili nel trattamento del tumore al colon retto.

Sinusite

In caso di sinusite si consiglia l’utilizzo di in decotto o di un infuso di alloro. Grazie alla presenza di oli, il lauro apporta benefici in caso di influenza ed aiuta a ridurre la secrezione nasale.

Gengive e Voce

Per problemi alle gengive causati da infezioni si possono fare gargarismi con un bicchiere d’ acqua in cui sono state fatte bollire 10 foglie di alloro. Funziona anche in caso di abbassamento della voce. La pianta ha inoltre proprietà anti reumatiche.

Infuso di Alloro

Per la preparazione dell’infuso è necessario prendere 3/4 foglie, spezzettarle e riporle in una tazza insieme ad un po’ di scorza di limone. Nella tazza va poi versata dell’acqua bollente che va lasciata riposare per circa un quarto d’ora. In seguito si filtra e si addolcisce con miele o zucchero. Bere quando è ancora caldo.

L’infuso non ha solamente proprietà digestive. Si può utilizzare anche per mestruazioni dolorose, come antispasmodico ed in casi di bronchite.

Decotto di Alloro

Il decotto di alloro si utilizza prevalentemente per pediluvi e bagni rilassanti. Si prepara mettendo una manciata di foglie a bollire in una pentola d’acqua per circa 20 minuti. Al termine si filtra il decotto e lo si versa nella vasca insieme all’acqua per il bagno. In alternativa lo si può utilizzare per un pediluvio rilassante e tonificante.

Attenzione

Attenzione a non confondere la pianta dell’alloro Laurus nobilis con quella velenosa del Lauroceraso (Prunus laurocerasus).

Controindicazioni 

Non somministrare ai bambini con meno di 6 anni né alle persone con allergierespiratorie.

Alcuni composti dell’ alloro potrebbero creare complicazioni alle donne in gravidanza per cui, in questo caso, se ne sconsiglia l’uso.

Curiosità

L’olio essenziale si ottiene dalle foglie essiccate e dai rametti con il metodo della distillazione in corrente di vapore.

Si pensa che il nome della pianta prenda le sue origini dal verbo latino laudari. Forse è anche per questo motivo che il lauro veniva utilizzato per (lodare) incoronare le persone famose ed i combattenti vittoriosi.

È una pianta molto utilizzata nella medicina cinese e nella Medicina Ayurveda.

È conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà terapeutiche ed i suoi benefici sulla salute umana. Nelle opere letterarie di Ippocrate e di Plinio vi sono molti riferimenti alle proprietà terapeutiche della pianta.

La pianta dell’alloro è molto resistente e cresce bene su ogni tipo di terreno, resiste sia al caldo torrido che al freddo rigido.

Anche il termine laurea pare essere collegato al nome latino della pianta Laurus. Allo stesso modo in cui la pianta veniva utilizzata per la consacrazione dei vincitori il suo nome venne adottato per indicare il raggiungimento del podio più alto in termini di studio.

Le foglie vanno colte possibilmente durante la stagione primaverile. In questo periodo infatti sono più ricche di principi attivi.

Con le foglie fresche e l’alcool a 95° si può preparare un liquore con proprietàdigestive.

Alcune foglie aggiunte alla cottura dei legumi li rendono più digeribili. Le sue bacche invece vengono utilizzate per aromatizzare alcuni tipi di birra.

Le foglie si possono utilizzare per evitare che nei cereali si formino le tignole della farina. È sufficiente posizionare alcune foglie fresche di alloro all’interno degli armadietti in cui si conserva riso, farina etc.

Fonte: Alloro: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Rabarbaro: Proprietà e Benefici

La pianta del rabarbaro, nome scientifico Rheum Officinale, appartiene alla famiglia delle Polygonaceae. La pianta è originaria della Cina e cresce sia in Europa che in Asia. È una pianta perenne caratterizzata dalla presenza di grandi foglie e piccoli fiori. Le prime informazioni che riguardano le sue proprietàterapeutiche ci giungono dalla Cina. A fornirle è l’imperatore cinese Shen Nung  vissuto nel 2.700 a.C. Egli descrive appunto le qualità del rabarbaro nel suo libro di erbe medicinali.

Il nome rabarbaro deriva da due parole greche: ra che significa pianta e barbaron che sta a indicare che questa pianta era solitamente coltivata da popolazioni barbare. La pianta è abbastanza robusta e si adatta bene al clima ed al terreno in cui cresce. L’unica necessità che ha è quella di una buona irrigazione, soprattutto nei periodi di siccità.

Questo vegetale è anche ricco di antiossidanti tra i quali ci sono gli antociani e le proantocianidine.

Calorie   

Molto basse le calorie, 100 grammi di rabarbaro, hanno un apporto di 21 kcal.

Rabarbaro: Proprietà e Benefici 

Digestivo e Lassativo

Gli antichi romani e i greci lo utilizzavano in modo massiccio grazie alle sue proprietà terapeutiche. Il suo impiego principale è quello lassativo. Se assunto sotto forma di tisana prima dei pasti, può portare alcuni benefici al fegato ed alla digestione.

Contiene antrachinoni, composti che hanno proprietà lassative, dal lato opposto contiene anche tannini che hanno invece effetto astringente. Se assunto in piccole dosi il rabarbaro ha proprietà astringenti mentre in dosi più elevate funge da blando lassativo.

Scottature e Ferite

Da secoli è conosciuta la sua attività antinfiammatoria e, per uso esterno, viene impiegato per curare scottature e ferite.

Infezioni Intestinali

Viene impiegato in fitoterapia per combattere le infezioni dell’intestino. Infatti, grazie alle sue proprietà, riequilibra la situazione della mucosa intestinale.

Stitichezza e Diarrea

Questo vegetale viene spesso menzionato per le sue proprietà purgative che vengono usate per facilitare i movimenti intestinali. Secondo alcuni studi, se assunto in modo corretto (è necessario consultare un medico), può anche aiutare ad alleviare la stitichezza in modo naturale.

Continua

Fonte: Rabarbaro: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio è un microelemento presente in piccole quantità nell’organismo umano. Le sue proprietà però svolgono un ruolo essenziale per il buon funzionamento del corpo. Il suo simbolo chimico è I ed il suo numero atomico è 53.

La parola iodio deriva dal termine greco ioeidēs che significa viola a causa dei vapori viola che rilascia quando viene riscaldato. Lo iodio è concentrato quasi esclusivamente nella tiroide, una ghiandola molto importante del nostro corpo che è situata alla base del collo.

Lo iodio è un componente essenziale di due ormoni prodotti dalla tiroide: triiodotironina T3 e tiroxina T4. Questi ormoni regolano il metabolismo della maggior parte delle cellule ed hanno un ruolo vitale nelle prime fasi dello sviluppo di vari organi, in particolar modo il cervello.

Gli studi ci informano che una carenza di iodio dovuta ad una scarsa assunzione di alimenti che lo contengono, porta ad una produzione insufficiente dei due ormoni. Tale carenza influenza in modo  negativo gli organi in fase di sviluppo.

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio, come abbiamo scritto in precedenza, pur essendo presente in piccole quantità, riveste un ruolo essenziale nel nostro organismo. Il suo giusto dosaggiopermette alla tiroide di lavorare correttamente per la produzione degli ormoni tiroidei.

Tasso metabolico

Lo iodio influenza quindi il funzionamento della ghiandola tiroidea nella produzione di ormoni che sono importanti per il controllo del metabolismo basale dell’organismo.

Gli studi suggeriscono che gli ormoni come la triiodotironina e la tiroxina hanno proprietà che influenzano la pressione sanguigna, la temperatura del corpo, il peso e la frequenza del battito cardiaco.

Energia

Questo microelemento ha un ruolo fondamentale nel mantenimento dei livelli di energia ottimali. Questo avviene tramite l’utilizzo delle calorie impedendo che queste vengano immagazzinate sotto forma di grasso.

Continua

Fonte: Iodio: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Collagene: Proprietà e Benefici

Collagene

Negli ultimi tempi il collagene e le sue proprietà sono diventati un argomento molto popolare tra le persone che hanno a cuore il proprio aspetto estetico. Infatti, quando apro una rivista o quando uso un social media, mi capita spesso di imbattermi in un articolo che parla del collagene.

Ma cos’è il collagene? È una proteina costituita da amminoacidi, principalmente glicina, prolina e lisina, che si trova nel tessuto connettivo del nostro corpo ed in quello degli animali. Questo composto è presente nella pelle, nei capelli, nelle ossa, nei muscoli, nella cartilagine ed anche nei vasi sanguigni.

Questa proteina è considerata la componente principale del tessuto connettivo. Si stima che negli esseri umani rappresenti circa il 6 % del peso totale.

Il collagene si trova allo stato naturale nel nostro tessuto connettivo ma, dopo i 40 anni, la sua produzione ad opera del nostro corpo comincia a diminuire. Per la sua produzione il nostro organismo utilizza gli amminoacidi che si trovano nelle proteine presenti nel cibo con cui ci alimentiamo.

Una delle teorie dell’invecchiamento sostiene che dopo una certa età il corpo produce collagene di scarsa qualità. Questo determina una mancanza di elasticitànei tessuti e quindi la comparsa di rughe, debolezza delle ossa ed anche problemi cardiaci. Anche la perdita di capelli e la debolezza delle unghie sono imputabili a questa causa.

Fonti Alimentari

Questa preziosa proteina è presente nella carne, nel pollame e nel maiale. Anche la vitamina C aiuta il nostro corpo nella produzione di collagene. Per questo motivo possiamo considerare frutta e verdura due ottimi alleati nella produzione del collagene.

Continua

Fonte: Collagene: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Ciliegie: Proprietà e Benefici

Le ciliegie, frutto dalle buone proprietà diuretiche, sono prodotte dall’albero Prunus avium. La pianta appartiene alla famiglia delle Rosacee e tutti la conosciamo col nome di ciliegio.

La pianta delle ciliegie è presente nella zona mediterranea da circa 3.000 anni. Le prime notizie a riguardo arrivano dall’Egitto. Difficile stabilire con certezza il paese d’origine anche se si pensa che molto probabilmente il ciliegio provenga dall’Asia. Il ciliegio fiorisce in primavera in contemporanea con la comparsa delle foglie. Il suo aspetto, nel pieno della fioritura, è qualcosa di incantevole per la vista. Le ciliegie si dividono in 2 specie ben distinte: dolci ed acide.

Quelle dolci si dividono a loro volta in due sottofamiglie che sono rispettivamente le duracine e le tenerine. Quelle acide si dividono invece in tre sottofamiglie che sono le marasche, le amarene e le visciole.

Il periodo di maturazione varia a seconda del tipo di ciliegia. Possiamo però affermare che quasi tutte maturano nel periodo compreso tra maggio e giugno.

Calorie 

100 grammi di ciliegie hanno una resa calorica di 63 kcal.

Ciliegie: Proprietà e Benefici

Diuretiche e Depurative

La ciliegia fresca ha proprietà depurative e disintossicanti, ma non solo. È anche diuretica e leggermente lassativa. Queste proprietà fanno della ciliegia un frutto molto utile in caso di gonfiore a livello addominale.

Benefici alla Pelle

Grazie alla presenza dei flavonoidi, in combinazione con le vitamine A e C, l’assunzione di ciliegie stimola la produzione di collagene. Apporta quindi beneficialla nostra pelle.

Una maschera di bellezza preparata applicando sul viso polpa di ciliegieschiacciate, ha proprietà rivitalizzanti per la pelle. Da sottolineare la presenza di acido malico, che, con le sue proprietà, è in grado di favorire la digestione degli zuccheri e l’attività epatica.

Abbassano il Colesterolo

Ribadiamo gli importanti benefici che il consumo di ciliegie apporta al cuore ed al sistema circolatorio in generale. È stato infatti confermato, in base ad esperimenti svoltisi nel Michigan (USA), che il loro consumo ridurrebbe di molto la percentuale di colesterolo nel nostro organismo grazie alla presenza di sostanze antiossidanti.

Continua

Fonte: Ciliegie: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Fave: Proprietà e Benefici

Le fave sono legumi con buone proprietà nutritive. La pianta, nome scientifico Vicia faba, è un’ erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Leguminose. La pianta delle fave probabilmente è originaria dei paesi asiatici e venne poi coltivata da egiziani, romani e greci. Le fave crescono all’interno di baccelli dalla lunghezza media di circa 20 cm. All’interno trovano alloggiamento i semi ricoperti da una pelle. A seconda della varietà presenta un colore diverso: verde, viola o rossastro.

I maggiori paesi produttori di fave sono Germania, Italia e Cina. Questi legumi vengono seminati tra gennaio e marzo per poi essere raccolti nel periodo primaverile. La raccolta avviene un po’ prima dell’avvenuta maturazione, tra aprile e maggio.

Le fave più giovani sono quelle che meglio si prestano ad essere consumate crude mentre, al contrario, quelle più mature vanno consumate cotte.

Calorie  

Le fave fresche forniscono 71 kcal ogni 100 grammi, mentre quelle secche ne forniscono 305.

Fave: Proprietà e Benefici

Le fave sono tra tutti i legumi il meno calorico ma comunque con un alto potere nutritivo.

Morbo di Parkinson

Nelle fave fresche è presente un amminoacido chiamato L-dopa o levodopa, che pare abbia la proprietà di alzare la concentrazione di dopamina nel cervello. Questa sostanza è presente in alcuni farmaci utilizzati per la cura del morbo di Parkinson.

Alcuni pazienti sostengono che i benefici effetti delle fave sul Parkinson durerebbero di più rispetto a quelli dei farmaci. Oltre a questo l’aminoacido pare essere in grado di migliorare l’umore e di aiutare in caso di depressione. Per ulteriori informazioni puoi consultare questa pagina.

Utili per Dimagrire

Sono un alimento ricco di proteine e fibre alimentari. Uno studio pubblicato nel 2012 sull’ European Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato come una dietabasata su proteine e fibre possa essere una valida scelta per dimagrire.

Continua

Fonte: Fave: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Miele: Proprietà e Benefici

Il miele è una sostanza zuccherina prodotta dalle api dall’elaborazione del nettare. Il suo colore e le proprietà organolettiche variano a seconda dei fiori da cui proviene il nettare.

Il nettare e altre sostanze zuccherine, vengono succhiati dalle api operaie attraverso l’esofago e giungono così nella borsa melaria. Qui il nettare e le altre sostanze zuccherine vengono disidratate e sottoposte all’azione di particolari enzimi. Vengono così trasformate in miele che viene rigurgitato nelle celle precedentemente preparate. La qualità dipende esclusivamente da due fattori: dall’attività delle api per produrlo e dal procedimento dell’uomo per estrarlo e per confezionarlo.

Il miele immagazzinato dalle api nelle celle, viene estratto tramite centrifugazione. Viene quindi lasciato decantare per qualche giorno e successivamente riposto in vasetti. Questi gli unici procedimenti che fanno si che il miele mantenga inalterate le sue proprietà organolettiche.

Tutti i mieli sono  in origine allo stato liquido, ma con l’abbassarsi delle temperature molti di essi cristallizzano e diventano solidi. Per farli tornare allo stato liquido è sufficiente riscaldarli a bagnomaria ad una temperatura che non oltrepassi i 40°.

Calorie 

100 gr di miele hanno una resa calorica di 304 kcal che sono utilizzabili immediatamente subito dopo l’ingestione. Infatti per questa sostanza zuccherina non è necessaria una digestione preventiva.

Per questo motivo chi pratica sport è solito consumarlo sia prima che durante e dopo una competizione o attività sportiva. Uno studio condotto presso l’Università di Memphis ha dimostrato che questo alimento naturale è la scelta migliore prima dell’attività fisica. Il suo comportamento è simile a quello del glicosio in termini di energia immediata.

Miele: Proprietà e Benefici

Antiossidanti

Gli studi confermano che questo prodotto ha un alto contenuto di antiossidanti. Tra questi troviamo fenoli, flavonoidi ed acidi organici. I ricercatori sostengono che sono questi composti che conferiscono alla sostanza zuccherina le maggiori proprietà antiossidanti.

Due differenti studi suggeriscono che il miele di grano saraceno incrementa il valore antiossidante del sangue.

Continua

Fonte: Miele: Proprietà e Benefici

Read Full Article