Flirt: i segnali e gli effetti benefici sul nostro organismo

La tecnologia ha stravolto le nostre abitudini. Abbiamo smesso di compiere certe azioni o abbiamo imparate a svolgerle in modo completamente differente. Il progresso ha modificato non solamente lo svolgimento di alcune mansioni lavorative ma anche altro, come ad esempio le relazioni sociali.

Il cambiamento nell’interazione tra individui nell’era dei social e della messaggeria istantanea è stato molto analizzato da studiosi ma anche da cantanti. Sta spopolando in rete da pochi giorni il video del cantante americano Moby in cui un bambino tenta di attirare l’attenzione di chiunque, ragazzi e adulti, ma tutti sono troppo concentrati a star con naso appiccicato al telefonino. Il bambino prova a parlare con la gente, ma nessuno lo guarda o lo sente.

L’atteggiamento critico di fronte all’evoluzione delle relazioni umane nell’era della tecnologia è abbastanza diffuso, eppure nessuno si sognerebbe per un attimo di eliminare whatsapp dal proprio telefono.

Allo stesso modo anche i metodi dell’approccio tra uomo e donna (o uomo e uomo, o donna e donna) sono molto cambiati. Ormai si chiede l’amicizia su Facebook, o si inizia a seguire qualcuno su Instagram, si chatta a lungo e solo dopo molto tempo ci si incontra.

Ma al momento dell’incontro, comunque avvenga la conoscenza, non c’è tecnologia che regga. Sarete comunque tu e l’altra persona, occhi negli occhi. Immaginato una lungha su Twitter, o un incontro fugace in una dei locali roma. Vi scambiate, il numero, vi date appuntamento. Cosa succede dopo?

Se non vi piacete lo noterete subito: non trovate nulla da dire, trovare fastidioso il modo di vestire, di parlare, di gesticolare dell’altro. Non vi piace l’idea che vi sfiori. Volete scappare. E’ successo a tutti, e si batte in ritirata.

Ma se vi piace? Ecco cosa succede al vostro corpo.

Il tono della voce: la vostra voce diventa uno strumento musicale. Le donne tendono ad alzare il tono, e ad usarne uno più squillante, gli uomini ad abbassarlo per renderlo più sensuale.

Le pupille. In presenza di una persona per noi molto attraente, le pupille si dilatano. Questo accade perché il cervello rilascia dopamina che provoca, tra le altre cose, la dilatazione della pupilla.

Mirroring: ossia tenderemo ad imitare i gesti del nostro interlocutore.

Mani sudaticce: questo accade in particolar modo agli uomini. Accade perché il cervello rilascia come abbiamo visto prima dopamina ma anche noradrenalina e serotonina, che agiscono sulle ghiandole del sudore.  Gli uomini in particolare ne producono di più.

Infine, parlantina! Un segnale classico a cui si unisce il battito accelerato del cuore. E’ l’adrenalina che agisce e inizia a circolare nel vostro corpo!

You might also like