Il saturimetro da dito è affidabile?

Tra i dispositivi medici portatili attualmente in commercio, il saturimetro da dito è quello che sta riscuotendo maggior successo in ambito sanitario e in ambito sportivo poiché consente di monitorare il livello di ossigenazione del sangue in maniera non invasiva e di prevenire ilmanifestarsi di alcune patologie cardio-respiratorie.

Tale strumento deve la sua attuale popolarità alla semplicità e praticità d'uso che lo contraddistinguono, alla sua velocità nella misurazione e nell'elaborazione dei dati, all'opportunità di utilizzo anche da parte di personale non medico.

Il saturimetro da dito

Il saturimetro da dito è costituto da una sonda a forma di pinza che si applica, appunto, su una delle dita delle mani o dei piedi e due sensori, tecnicamente chiamati diodi, che attraverso raggi e impulsi producono delle informazioni che si trasformeranno in dati sul display del dispositivo.

Tali dati possono riguardare, in primis, la percentuale di ossigeno presente nel sangue, ma anche i battiti cardiaci, con la conta delle pulsazioni al minuto, e la pressione sanguigna di un individuo, così da valutarne le condizioni fisiche.

Il saturimetro da dito puù essere utilizzato indistintamente sia se si ha a che fare con un soggetto già sottoposto a controlli e cure mediche sia se si ha a che fare con uno sportivo che svolge la sua attività a livello agonistico e necessita di avere i parametri vitali sotto controllo.

A questo punto la domanda sorge spontanea: il saturimetro da dito è un dispositivo medico davvero affidabile? 

Il saturimetro da dito è affidabile? 

Si, se utilizzato in maniera corretta, il saturimetro da dito è un dispositivo assolutamente affidabile, capace di prevenire casi di ipossia e l'insorgere di patologie legate all'apparato cardiaco e all'apparato respiratorio. 

Che si tratti di uno strumento affidabile e sicuro, lo dimostra il fatto che tale strumento è largamente utilizzato in ambito ospedaliero e di primo soccorso. Molti medici ne fanno uso e ne consigliano, inoltre, l'acquisto e l'utilizzo in ambito domestico ai loro pazienti. 

Il saturimetro da dito è, quindi, affidabile e il dato restituito al rilevatore è esatto nella maggior parte dei casi.

Vi sono, però, alcune situazioni in cui l'informazione può risultare errata, come ad esempio i casi in cui il saturimetro viene applicato su un dito freddo o su un dito tremante, oppure se sull'unghia del dito vi è dello smalto che impedisce il passaggio dell'onda infrarossi, ovvero dell'impulso per la misurazione.

Per questo motivo bisogna prestare sempre attenzione nella misurazione e ripetere il procedimento di rilevazione almeno due volte se il dato apparso sul display del dipsositivo risulta essere fuori dal normale range di valori in cui si dovrebbe attestare.