Leggi questo articolo se sei una donna alle prese con le caldane in menopausa

Le vampate di calore erano una delle cose che più temevo della menopausa. Così mi sono chiesta: come ci si può sentire a proprio agio con la temperatura corporea che fluttua senza controllo?

Fortunatamente, ci sono alcune cose che si possono fare per gestire le vampate di calore:

  1. Cercate di individuare i fattori scatenanti e di evitarli, se possibile. I fattori scatenanti più comuni sono l'alcol, la caffeina, i cibi piccanti e il clima caldo. Se non potete evitare quest’ultimo, cercate di gestirlo indossando abiti leggeri e larghi e rimanendo al fresco.
  2. Provate a modificare lo stile di vita che può aiutare a ridurre le vampate di calore. Tra questi, smettere di fumare, mantenere un peso sano e ridurre lo stress. Alcune donne trovano utili anche tecniche di rilassamento come lo yoga o la meditazione.
  3. Esistono diversi farmaci che possono essere utilizzati per trattare le vampate di calore. La terapia ormonale sostitutiva è il trattamento più efficace, ma non è adatta a tutte le donne.

Altre opzioni includono antidepressivi, farmaci antiepilettici e farmaci per la pressione sanguigna.

Ciononostante, prima di procedere con i sopracitati prodotti è consigliabile, oltre al confronto con il medico, procedere gradualmente magari iniziando con un integratore naturale  contro le tanto odiate caldane.

Infine, ricordate che le vampate di calore sono una parte naturale della menopausa e finiranno per scomparire da sole. Nel frattempo, prendete provvedimenti per gestirle in modo da sentirvi a vostro agio e avere il controllo.

 

Cosa sono le caldane in menopausa

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni della menopausa. Si tratta di sensazioni improvvise di calore, spesso accompagnate da arrossamento del viso e sudorazione. Le vampate di calore possono verificarsi in qualsiasi momento, ma sono più frequenti di notte.

Le vampate di calore sono causate da variazioni dei livelli ormonali. L'estrogeno è l'ormone che aiuta a regolare la temperatura corporea. Quando i livelli di estrogeni diminuiscono durante la menopausa, il sistema di termoregolazione del corpo può diventare meno efficace. Questo può portare a vampate di calore.

Le vampate di calore possono essere un fastidio, ma non sono pericolose. Tuttavia, possono essere fastidiose e disturbanti specialmente durante i primi anni di menopausa. Con il passare del tempo la loro frequenza e intensità diminuiscono.

 

4 consigli per le vampate di calore

Fortunatamente, ci sono alcune cose che si possono fare per gestire le vampate di calore e renderle più sopportabili. Ecco alcuni consigli:

  1. Vestitevi a strati. In questo modo potete togliere uno strato se iniziate a sentire troppo caldo.
  2. Mantenetevi fresche evitando attività faticose e ambienti caldi.
  3. Bevete molti liquidi, soprattutto acqua, per mantenere la temperatura corporea regolata.
  4. Provare tecniche di rilassamento come la respirazione profonda o la meditazione per aiutare mantenere la calma durante una vampata di calore.

Tenendo a mente questi consigli, si spera di poter gestire le vampate di calore e superare la menopausa con il massimo comfort possibile.

 

Sintomi delle caldane durante la menopausa

Il sintomo più comune delle vampate di calore è un'improvvisa sensazione di calore, spesso seguita da arrossamento del viso e del collo.

Le vampate di calore possono anche causare sudorazione, tachicardia e vertigini. In genere durano pochi minuti, ma alcune donne possono avvertirle per ore o addirittura per giorni.

La maggior parte delle donne sperimenta le vampate di calore durante la menopausa, ma possono verificarsi anche durante la perimenopausa (il passaggio alla menopausa) e la postmenopausa (dopo la menopausa).

Le vampate di calore sono solitamente più fastidiose durante la perimenopausa, quando vengono avvertite per la prima volta. Tuttavia, possono verificarsi in qualsiasi fase della menopausa e possono variare in frequenza e gravità da donna a donna.

 

Cause delle vampate di calore in menopausa

La causa esatta delle vampate di calore non è nota, ma si pensa che siano dovute a un calo dei livelli di estrogeni. L'estrogeno è un ormone che aiuta a regolare la temperatura corporea.

Quando i livelli di estrogeni diminuiscono, diminuisce anche la capacità dell'organismo di regolare la temperatura, il che può portare a vampate di calore.

Altre possibili cause delle vampate di calore sono lo stress, l'ansia e alcuni farmaci. Se si verificano vampate di calore e si è preoccupati della loro causa, è bene parlarne con il proprio medico.

Il medico potrà aiutarvi a stabilire se le vampate di calore sono dovute alla menopausa o a un'altra condizione di base.

 

Durata delle caldane durante la menopausa

La maggior parte delle donne sperimenta le vampate di calore per alcuni anni durante la menopausa. Tuttavia, alcune donne possono continuare ad averne per 10 anni o più.

Inoltre esse, di solito, scompaiono dopo la menopausa, ma a volte possono persistere anche dopo la fine della menopausa.

Se siete preoccupate per le vostre vampate di calore, parlate con il vostro medico della terapia ormonale sostitutiva o di altri integratori che potrebbero aiutarvi.

 

Integratori per le caldane durante la menopausa

Esistono diversi integratori tradizionalmente utilizzati per trattare le vampate di calore. Tra gli integratori più popolari vi sono il cohosh nero, la soia e il trifoglio rosso.

Il cohosh nero è una pianta fiorita utilizzata da secoli per trattare i sintomi della menopausa. Si ritiene che agisca riducendo i livelli di ormone luteinizzante (LH), che aiuta a regolare i livelli di estrogeni.

La soia è una proteina di origine vegetale che contiene fitoestrogeni, composti che imitano gli effetti degli estrogeni nell'organismo. È stato dimostrato che essa è efficace per ridurre le vampate di calore in alcune donne.

Il trifoglio rosso è un legume ricco di fitoestrogeni. È stato utilizzato tradizionalmente per trattare i sintomi della menopausa e ha dimostrato di essere efficace nel ridurre le vampate di calore in alcune donne.

Se state pensando di assumere un integratore per le vampate di calore, è importante che ne parliate prima con il vostro medico. Gli integratori possono interagire con i farmaci e avere effetti collaterali.

Il vostro medico potrà consigliarvi se un particolare integratore è sicuro per voi e se può essere efficace.

 

In conclusione

Le vampate di calore sono un sintomo comune della menopausa, che può essere fastidioso e disturbante. Tuttavia, ci sono diverse cose che si possono fare per gestire le vampate di calore e renderle più sopportabili.

Non esiste una sola "cura" per le vampate di calore, ma ci sono diverse cose che si possono fare per gestirle e renderle più sopportabili.

In primo luogo, è importante mantenere uno stile di vita sano. Ciò significa seguire una dieta equilibrata, fare esercizio fisico regolare e dormire a sufficienza. Questi cambiamenti nello stile di vita possono contribuire a ridurre la frequenza e la gravità delle vampate di calore.

In secondo luogo, bisogna cercare di identificare ed evitare i fattori scatenanti che possono causare le vampate di calore. I fattori scatenanti più comuni sono il fumo, l'alcol, la caffeina, i cibi piccanti e gli ambienti caldi o soffocanti.

Se riuscite a identificare i fattori scatenanti e a evitarli, potreste riuscire a ridurre il numero di vampate di calore.

In terzo luogo, esistono diversi farmaci che possono essere utilizzati per trattare le vampate di calore. La terapia ormonale sostitutiva è il trattamento più efficace ma varia da donna a donna e non sempre è consigliato.

In quarto luogo, esistono anche alcuni rimedi naturali che possono aiutare ad alleviare le vampate di calore. Alcuni di questi rimedi includono l'agopuntura, erbe come il cohosh nero e il ginseng, e integratori di vitamina E.

È importante parlare con il medico prima di assumere integratori a base di erbe o vitamine, perché possono interagire con altri farmaci che si stanno assumendo.