Pancreatite acuta

La pancreatite acuta è un'infiammazione del pancreas che si sviluppa rapidamente. Il pancreas è un piccolo organo che svolge un ruolo cruciale nella digestione.

Alcuni casi lievi di pancreatite acuta si risolvono senza trattamento, ma quelli gravi possono avere complicazioni potenzialmente fatali.

Il pancreas è una ghiandola lunga e piatta situata dietro lo stomaco, nella parte superiore dell'addome. Produce enzimi digestivi e ormoni che regolano l'elaborazione del glucosio da parte dell'organismo.

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. Può essere acuta, nel qual caso l'infiammazione a breve termine si sviluppa improvvisamente, o cronica, nel qual caso è ricorrente o persistente.

La causa più comune di pancreatite acuta è rappresentata dai calcoli biliari, che possono depositarsi in un dotto biliare o pancreatico e causare l'infiammazione. Altre cause comuni sono l'uso eccessivo di alcol, condizioni genetiche e l'uso di alcuni farmaci.

Cause della pancreatite acuta

I calcoli biliari o l'alcol causano più di 8 casi su 10. Le altre cause sono rare. Altre cause sono rare.

  •     Calcoli biliari
  •     Alcool
  •     Alti livelli di grassi nel sangue

Cause non comuni – includono le seguenti:

  •         Infezioni virali (per esempio, il virus della parotite, l'HIV).
  •         Un raro effetto collaterale di alcuni farmaci.
  •         Lesioni o interventi chirurgici intorno al pancreas.
  •         Infezioni da parassiti (i parassiti sono esseri viventi (organismi) che vivono all'interno (o su) un altro organismo).
  •         Livelli elevati di calcio nel sangue.
  •         Struttura anomala del pancreas.

        Esiste anche una rara forma di pancreatite che può essere ereditata da un genitore (ereditaria).

Autoimmune: il sistema immunitario attacca il pancreas. Può essere associata ad altre malattie autoimmuni, come la sindrome di Sjögren e la cirrosi biliare primaria.

Sconosciuta: in circa 1 caso su 10 non viene individuata alcuna causa. Tuttavia, un certo numero di questi casi è probabilmente dovuto a piccoli calcoli biliari o "fanghi biliari" che passano attraverso il dotto biliare ma sono troppo piccoli per essere visti in scansioni o altri esami.

Diagnosi

In primo luogo, il medico chiede informazioni sui sintomi ed esamina l'addome della persona. Se alcune aree sono sensibili al tatto, ciò potrebbe indicare una pancreatite acuta.

In una persona affetta da questa patologia, i muscoli della parete addominale sono rigidi, quindi quando il medico ascolta l'addome con uno stetoscopio, i suoni intestinali possono essere scarsi o assenti.

Esami del sangue

Se i livelli ematici di amilasi e lipasi sono più alti del normale, il medico di solito invia la persona in ospedale.

Questo perché il pancreas produce livelli elevati di entrambe le sostanze chimiche in risposta a un danno tissutale e questi enzimi si riversano nel flusso sanguigno.

Tuttavia, se l'esame del sangue avviene al di fuori del primo o del secondo giorno di malattia, i risultati possono essere imprecisi. Un livello di lipasi alta può essere un segnale della presenza di questa malattia

Trattamento della pancreatite acuta

l trattamento dipende dalla gravità dell'attacco di pancreatite acuta. Non esiste un trattamento specifico che elimini l'infiammazione. Tuttavia, nella maggior parte dei casi la pancreatite si risolve in pochi giorni, anche se i sintomi possono peggiorare prima di migliorare.

 –   Per alleviare il dolore sono solitamente necessari forti antidolorifici per via iniettiva.

  –  Occasionalmente, può essere introdotto un tubo nello stomaco attraverso il naso (sondino nasogastrico) per aspirare il liquido dallo stomaco. Questo può essere utile se si sta male (si vomita) spesso.

   – Un sondino nasogastrico può anche essere introdotto nello stomaco per nutrirvi, poiché non siete in grado di mangiare correttamente.

  – Una "flebo" è necessaria per immettere liquidi nel corpo fino a quando i sintomi non si stabilizzano.

  –  È probabile che venga inserito un catetere, un tubo sottile che entra nella vescica per drenare l'urina, in modo che i medici possano monitorare accuratamente la quantità di urina che state passando.

Meno comunemente, si sviluppano complicazioni e la situazione può diventare molto grave. Altri trattamenti che potrebbero essere necessari sono i seguenti:

–    Trattamento intensivo. In caso di attacco grave di pancreatite, il paziente verrà monitorato molto attentamente nel reparto di terapia intensiva.

 –   Una procedura per rimuovere un calcolo biliare ostruito, se la causa è questa.

  –  Farmaci chiamati antibiotici se il pancreas o il tessuto circostante si infetta.

   – A volte è necessario un intervento chirurgico per rimuovere il tessuto infetto o danneggiato.