Perché è importante il conteggio delle cellule somatiche?

Le cellule somatiche sono costituite da un insieme di leucociti e cellule epiteliali. I leucociti vengono introdotti nel latte in risposta a un'infiammazione che può apparire a causa di malattia o, a volte, di lesioni. Le cellule epiteliali si staccano invece dal rivestimento del tessuto mammario.

Si chiamano cellule somatiche del latte quelle cellule che provengono dal sangue e dai tessuti della ghiandola mammaria, e ci consentono di conoscere i dati chiave sulla funzione e lo stato di salute della ghiandola mammaria. Ciò è  un criterio molto importante per determinare la qualità del latte  in allattamento, a causa della sua stretta relazione con la composizione del latte.

I batteri sono naturalmente presenti nell'ambiente in cui vive la mucca, nella sua pelle, nella mangiatoia, nelle pozzanghere d'acqua, etc., e riescono a penetrare nella mammella quando si verificano determinate condizioni per loro favorevoli. Una volta che i batteri attaccano le cellule all'interno della ghiandola mammaria, la risposta immunitaria del corpo è quella di inviare globuli bianchi per neutralizzare i batteri invasori. Questi globuli bianchi sono essenzialmente ciò che costituisce la conta delle cellule somatiche (CCS). Un elevato CCS nel latte delle singole mucche significa che i batteri hanno invaso la ghiandola della mucca. Questi batteri possono essere classificati come contagiosi (o ambientali), ovvero si diffondono tra i capezzoli di una mucca o tra mucche diverse in una stessa mandria a causa di pratiche di gestione inadeguate al momento della mungitura.

Le cellule somatiche sono semplicemente cellule dell'organismo (vari tipi di leucociti o globuli bianchi) che sono normalmente presenti nel latte, in basse quantità. Il verificarsi di un aumento del numero di queste cellule è un indicatore in risposta all'infezione in corso.

Pertanto, le cellule somatiche passano nel latte dal sangue e dal tessuto ghiandolare. Il contenuto di cellule somatiche nel latte ci consente di conoscere lo stato funzionale e di salute della ghiandola mammaria nel periodo dell'allattamento. A causa della sua stretta relazione con la composizione del latte, è un criterio di qualità molto importante.

Di tutte le cellule del latte in un ambiente infetto, circa il 99% sarà composto da leucociti, mentre il resto sarà costituito da cellule secretorie che provengono dai tessuti della ghiandola mammaria. Insieme, questi due tipi di cellule costituiscono il conteggio delle cellule del latte somatico che è comunemente espresso in millilitri.

Funzione delle cellule somatiche

Come sottolineato, il latte contiene cellule somatiche, che in una ghiandola sana sono presenti in quantità basse o moderate. L'importanza biologica delle cellule somatiche è che queste partecipano alla difesa immunitaria contro le infezioni della mammella. Quando ci sono stimoli o malattie della ghiandola mammaria, aumenta il numero di cellule somatiche.

Perché è importante il conteggio delle cellule somatiche?

Le perdite inerenti la produzione di latte non di qualità hanno ovviamente un grande impatto economico per chi lo produce. Da questo punto di vista, mantenere sotto controllo il numero di cellule somatiche nel latte significa per il produttore:

• Aumento della produzione di latte

• Meno latte di scarto

• Riduzione del costo relativi a farmaci e veterinario

• Meno lavoro

• Aumento della resa del prodotto finale

Per monitorare in tempo reale la quantità di cellule somatiche presenti nel latte in fase di produzione e lavorazione, gli strumenti commercializzati da Bentley Instruments rappresentano oggi la più importante risposta della tecnologia applicata al settore lattiero-caseario. Dispositivi quali BactoCount IBC & IBCm ad esempio, sono in grado di determinare la carica batterica latte crudo in maniera assolutamente precisa e affidabile, sfruttando la citometria a flusso.

You might also like