Stampelle: le caratteristiche e consigli per scegliere le stampelle ortopediche e pieghevoli

Una volta nella vita, purtroppo è capitato a tutti di subire un infortunio. Oltre alla frustrazione del dolore provocato, nasce anche la difficoltà nel svolgere un’azione che dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo, camminare. Tuttavia, la situazione può notevolmente migliorare grazie all’aiuto delle stampelle. Esistono molti tipi di stampelle, ed ognuno di noi può scegliere quello più adatto alle sue esigenze e preferenze.

Tipologia e caratteristiche delle stampelle

Nel corso degli anni la tecnologia ha fatto passi da gigante anche in campo ortopedico, e le stampelle, se pur possono sembrare la più banale delle creazioni in campo medico, non sono da meno. Esistono molti tipi di stampelle, citiamo le famose ‘’canadesi’’ e ‘’ascellari’’ e introduciamo le nuove e per questo meno conosciute ‘’stampelle pieghevoli’’.

Le stampelle canadesi, sono le più comuni in commercio, ovvero le classiche stampelle provviste di un’impugnatura che avvolge l’avanbraccio, e un’impugnatura sottostante per la mano sulla quale scaricare il peso e poter far presa. Nelle meno economiche, ogni impugnatura è provvista di relativi cuscinetti al fine di evitare abrasioni ed escoriazioni dovute allo sfregamento se se ne fa un uso prolungato.

Le stampelle ascellari sono meno utilizzate, l’impugnatura caratteristica consiste in un supporto da inserire sotto l’ascella, generalmente costituito in spugna, inoltre è presente un’impugnatura per la mano al fine di migliorare la presa e garantire la distribuzione del peso.

Le stampelle pieghevoli sono invece un’innovazione, si presentano come le canadesi ma hanno la possibilità di piegarsi in dei segmenti e diventare cosi compatte e comodamente riponibili in zaini o borse.

La stampella tripode, è provvista di tre piedi grazie ai quali ha un’ottima superficie d’appoggio. L’impugnatura è molto simile alla stampella canadese

Tutte le stampelle sopracitate sono regolabili in altezza, provviste di un piedino in gomma che distribuisce meglio il peso durante la deambulazione e realizzate con materiali resistenti che permettono di avere un solido sostegno al peso corporeo.

Come regolare la stampella

La stampella, qualunque essa sia, è consigliabile farla regolare dal fisioterapista, qualora questo non fosse possibile, ecco una breve guida che in termini semplice potrà aiutarvi.

Ogni stampella è provvista di fori, che corrispondono all’altezza alla quale regoleremo l’impugnatura più alta. A seconda del modello di stampella scelto, possiamo trovare diversi ‘’fermi’’ ovvero dei piccoli componenti metallici o in plastica che hanno l’utilità di bloccare la stampella all’altezza desiderata.

  • Trovare il fermo lungo i fori della stampella
  • Regolare l’altezza con la propria statura in modo tale che l’impugnatura sia più comoda possibile, se necessario farsi aiutare da qualcuno
  • Reinserire il fermo nel foro corrispondente all’altezza desiderata.

Quale scegliere?

La scelta della stampella giusta è molto importante per non creare ulteriori complicanze e disagi nella deambulazione, per fortuna la tipologia di stampelle in commercio, copre le più varie necessità.

La canadese rappresenta la scelta di chi vuole andare sul sicuro, una stampella solida, comoda e disponibile in vari colori.

La stampella ascellare rappresenta l’alternativa alla canadese, anch’essa solida.

La stampella pieghevole invece rappresenta la stampella adatta a chi non si ferma nemmeno davanti ad un infortunio o con difficoltà nella deambulazione. Grazie a questo tipo di stampella è possibile infatti andare in moto, o guidare la macchina senza alcun tipo di ingombro. Adatta anche per chi, durante una passeggiata, decide di utilizzare una sola stampella e riporre l’altra nello zaino.

La stampella tripode invece rappresenta una sicurezza per le patologie neurologiche, in quanto alla velocità, preferisce la sicurezza e la stabilità. Ha un peso considerevole rispetto agli altri tipi di stampella, proprio per garantire le due caratteristiche che la rendono unica. Indicata per gli anziani.

Per le persone anziane inoltre, sono state inventati dei bastoni pieghevoli provvisti di accessori unici per garantire sicurezza e stabilità, parliamo del ‘’magic cane’’, ovvero un piedino provvisto di tre cuscinetti in grado di aumentare la superficie d’appoggio, e un particolare manico ergonomico provvisto di una luce a led, particolarmente utile per le ore notturne.

· Prezzi

Il prezzo medio di una canadese si aggira intorno ai 15.00 euro.

Il prezzo medio di una stampella ascellare è intorno ai 20 euro

Il prezzo medio di una stampella pieghevole è a partire dai 13 euro

Il prezzo di un bastone da passeggio pieghevole si colloca tra i 20 ed i 30 euro
 

You might also like